19 Aprile 2024, venerdì
13.6 C
Fivizzano

Carabinieri Sarzana: inaugurata “Una stanza tutta per sé” in memoria dell’appuntato scelto Mulonia

Oggi, presso la caserma sede del comando della compagnia dei carabinieri di Sarzana, è sata inaugurata “Una stanza tutta per sé” intitolata alla memoria dell’appuntato scelto Alessandro Mulonia.

L’iniziativa scaturisce dalla proficua collaborazione, avviata a partire dal 2015, fra l’Arma dei carabinieri e il Soroptimist International Italia con il progetto “Una stanza tutta per sé”, finalizzato a creare un ambiente per l’accoglienza di vittime vulnerabili, in particolare donne che vogliono denunciare violenze e abusi, ma anche per le audizioni di minori.

Le misure di contenimento della pandemia purtroppo hanno consentito di celebrare l’evento solo con una breve e simbolica cerimonia, svolta all’interno della caserma, alla quale hanno preso parte un ridotto numero di autorità e i familiari dell’appuntato Mulonia.

Considerata la reciproca volontà di rafforzare l’azione istituzionale nel contrasto alla violenza di genere, il 22 novembre 2019, è stato stilato un protocollo d’intesa tra l’Arma dei carabinieri e il Soroptimist Italia International nel quale sono state indicate le linee guida per uniformare a livello nazionale l’allestimento della stanza destinata ad accogliere le vittime con gli arredi donati all’Arma dal Soroptimist.

L’Arma dei Carabinieri nel corso degli anni ha istituito:

  • nell’ambito del Reparto Analisi Criminologiche del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche, la “Sezione Atti Persecutori”, incaricata di svolgere attività di studio, di ricerca e di formazione nello specifico settore, elaborare valutazioni sui fattori di rischio in favore dei Reparti operanti, nonché sviluppare mirati programmi di formazione del personale;
  • a partire dal 2014, si è dotata della “Rete nazionale di monitoraggio sul fenomeno della violenza di genere”, formata da personale appositamente addestrato operante presso i Comandi Provinciali;
  • ha elaborato un “prontuario operativo”, distribuito a tutti i reparti quale documento di analisi sullo specifico fenomeno, riepilogativo delle migliori pratiche adottate nella gestione dei casi

e collabora, quale rappresentante del Ministero della Difesa:

  • al Tavolo Interministeriale per l’elaborazione del “Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale di genere”;
  • all’Osservatorio Nazionale sulla violenza, i cui lavori hanno portato alla redazione del “Piano Strategico Nazionale sulla violenza maschile contro le donne”.

L’intitolazione alla memoria dell’appuntato scelto Alessandro Mulonia, condivisa con le Superiori Autorità Militari e il Soroptimist, assume per i carabinieri della provincia della Spezia, ed in particolar modo per quelli della compagnia di Sarzana, un valore particolarmente profondo poiché contribuisce a mantenere vivo il ricordo di Mulonia presso gli uffici dove, fino all’ultimo, ha prestato servizio contribuendo in maniera significativa a rendere ancora più saldi i vincoli che legano l’Arma dei arabinieri alle famiglie dei militari che sono caduti nell’assolvimento del dovere tenendo fede al giuramento prestato.

La collaborazione tra l’Arma della Spezia e l’associazione Soroptimist, dopo l’inaugurazione di una “Stanza tutta per sé” alla memoria del maresciallo maggiore. Massimiliano Maggi, avvenuta il 18 giugno 2021 presso il comando provinciale della Spezia, si è ulteriormente rafforzata ed è proseguita con il progetto di creare un’analoga struttura presso la compagnia di Sarzana, progetto che si concretizza con l’odierna inaugurazione.

Breve cenno biografico

L’appuntato scelto Alessandro Mulonia, nato alla Spezia il 2 febbraio 1965, si è arruolato nell’Arma dei carabinieri il primo febbraio 1984 e, dopo aver frequentato il corso da Carabiniere Ausiliario presso il Battaglione Allievi di Chieti, ha prestato servizio inizialmente presso la Stazione Carabinieri di Sarzana e successivamente, dopo il passaggio a Carabiniere Effettivo, presso il N.O.RM. – Centrale Operativa della Compagnia di Sarzana e dal 16 gennaio 1995 sino al 23 agosto 2017 presso il N.O.RM. – Aliquota Operativa, periodo nel quale:

  • si è adoperato con impegno e spirito di sacrificio distinguendosi in maniera esemplare nell’assolvimento dei compiti istituzionali, collaborando con costanza e determinazione con i propri colleghi e superiori per il raggiungimento degli obiettivi istituzionali ed il buon andamento del Reparto;
  • si è sempre dimostrato collaboratore animato da altissimo senso del dovere, spiccata professionalità e straordinario intuito investigativo, operando con abnegazione sino alla data del suo ricovero presso struttura ospedaliera;
  • era molto conosciuto e apprezzato da parte della cittadinanza e dalle autorità locali di cui ha riscosso spesso attestazioni di stima ed affetto per il suo operato.

Sposato con la signora Cinzia Martinelli e padre di Giada, di 19 anni, durante la sua carriera gli sono state concesse le decorazioni della Croce d’Argento e Croce d’Argento con stelletta, rispettivamente per 16 e 25 anni di anzianità di servizio, e tributate dalle Superiori Autorità Militari tre ricompense: Elogio Scritto, Encomio Solenne ed Encomio Semplice, per aver partecipato, quale Addetto al Nucleo Operativo di Compagnia distaccata, a complesse ed articolate attività di indagine, che hanno interessato la Val di Magra, tra le quali ricordiamo il sequestro a scopo di estorsione di un imprenditore locale, risolto con la liberazione dell’ostaggio e l’arresto dei sequestratori.

Ringraziamenti dell’Arma

La compagnia di Sarzana ringrazia i gentili ospiti intervenuti alla cerimonia:

  • il Sig. Prefetto Dr.ssa Maria Luisa Inversini;
  • il Sig. Procuratore della Repubblica Dr. Antonio Patrono;
  • il Giudice del Tribunale della Spezia Dr.ssa Marta Perazzo;
  • la Sig.ra Martinelli, la figlia Giada e il fratello Sig. Riccardo;
  • il Vice Sindaco di Sarzana Dott. Andrea Eretta;
  • il Presidente della Consulta Provinciale femminile Dr.ssa Cristina Failla;
  • la Consigliera Provinciale di Parità Dr.ssa Eliana Bacchini;

e, in modo particolare:

  • la Presidente del Soroptimist per la Spezia Dr.ssa Francesca Menotti;
  • la Dr.ssa Ebe Cozzani, socia fondatrice dell’associazione.

per aver reso concretamente possibile la realizzazione di questo progetto.

Redazione
Redazione
Desk della redazione, con questo account pubblichiamo comunicati stampa, eventi e notizie di carattere regionale e nazionale
News feed
Notizie simili