lunedì 3 Ottobre 2022

Calice al Cornoviglio: i volontari della Croce Rossa consegnano i farmaci a domicilio per le persone in difficoltà

Prosegue con successo il servizio del “Pronto Farmaco” della Croce Rossa di Calice al Cornoviglio, svolto dai volontari CRI in convenzione con il comune. Il progetto, attivo da inizio 2018, sta ottenendo risultati significativi nell’assistenza a persone anziane, invalide o disabili impossibilitate a muoversi per raggiungere i presidi sanitari del territorio. A Calice, da ormai un anno e mezzo, ogni mese in media 16 volontari della Croce Rossa si fanno carico di alcuni importanti servizi socio-sanitari per far fronte alle difficoltà delle fasce più deboli della popolazione.

Tra le attività svolte regolarmente dai volontari CRI, c’è quella della consegna dei farmaci richiesti dagli assistiti direttamente nelle loro abitazioni: da gennaio a giugno 2019, sono state ben 312 le consegne di medicinali a domicilio, a dimostrazione dell’importanza del servizio per numerosi calicesi. La locale Croce Rossa si occupa anche di trasportare anziani, invalidi e persone con disabilità dallo studio medico alle loro abitazioni (35 i trasporti nel primo semestre 2019) oppure di prenotare visite e ritirare i relativi referti all’Asl di Ceparana, a cui gli assistiti vengono portati con i mezzi CRI (da gennaio a giugno i Volontari se ne sono occupati per 53 volte). Servizi per cui il parco mezzi della Croce Rossa negli ultimi sei mesi ha percorso 1.479 km, evitando a tante persone in difficoltà una serie di lunghi viaggi in Val di Vara per semplici commissioni mediche.
Soddisfatto il sindaco di Calice al Cornoviglio Mario Scampelli: “I risultati che ci aspettavamo da questo importante servizio, che risponde alle difficoltà di movimento di tante persone su un territorio vasto, sono stati pienamente rispettati. Ci auguriamo che questo impegni continui e che sempre più cittadini ne possano beneficiare. Ringrazio la Croce Rossa e i suoi operatori, con la speranza che nuovi cittadini vogliano iniziare un percorso che li porti a diventare Volontari della Croce Rossa”.
“Si tratta di un’attività fondamentale per la popolazione, specialmente per le persone anziane – commenta il presidente della Croce Rossa della Spezia Luigi De Angelis – Ogni mese a Calice, grazie all’impegno e alla passione dei nostri Volontari, vengono svolti servizi che garantiscono una grande sicurezza per chi è in difficoltà. È la dimostrazione di quanto associazioni come la Croce Rossa rappresentino un presidio sociale fondamentale per il territorio, specialmente nei piccoli Comuni”.
La convenzione con l’amministrazione comunale, inoltre, prevede anche la consegna di ricette alla farmacia di Madrignano per conto degli assistiti: da gennaio a giugno 2019 i Volontari CRI se ne sono occupati per ben 629 volte. A Calice, infine, ogni secondo e quarto martedì del mese è attivo un punto prelievi con l’assistenza di un infermiere dell’Asl5, per chiunque avesse bisogno di effettuare analisi senza percorrere lunghe distanze.
Leggi anche:
http://ecodellalunigiana.it/2019/07/29/cooperative-di-comunita-gli-esempi-di-zeri-e-pontremoli-per-combattere-lisolamento/

Ultime notizie

Anche in Lunigiana nascono i Baby Pit Stop

In occasione della Settimana per l’Allattamento Materno (SAM), che si svolge in tutto il mondo dal 1° al 7 ottobre di ogni anno, nascono...

Cinque Terre: sanzioni a due guide “abusive”

A tutela dei numerosi gruppi di turisti che affollano le Cinque Terre e del regolare svolgimento della professione di accompagnatore turistico, i carabinieri forestale...

Lunigiana Land Art best practice alla XVIII edizione di LuBeC – Lucca Beni Culturali

Il progetto Lunigiana Land Art venerdì 7 ottobre 2022 sarà tra le best practice e casi di successo in Toscana al tavolo dell’OpenLab della...
it_ITItalian