Spezia, il sindaco Peracchini in visita a un ristorante cinese del centro incontra le associazioni contro i pregiudizi causati dal coronavirus

Il sindaco di Spezia Pierluigi Peracchini è stato in visita in un ristorante cinese del centro storico per offrire un segno concreto di vicinanza e solidarietà alla comunità cinese colpita dalla diffidenza causata dall’errata associazione del coronavirus al popolo cinese. Presenti, oltre a tutti i principali ristoratori cinesi del territorio, anche i presidenti dell’associazione “Amici della Cina La Spezia” e dell’associazione generale di Commercio Cinese Italia Ovest.

“In segno di vicinanza e solidarietà sono stato in visita a un ristorante di cucina cinese e orientale per testimoniare che nulla è più falso della fobia dall’epidemia da coronavirus e che tutti i timori sono semplicemente infondati. L’unico vero virus da cui dovremmo costantemente vaccinarci è quello dell’ignoranza – afferma il sindaco – il coronavirus è una cosa seria ma in Italia e in Europa la situazione è sotto controllo e sono state adottate tutte le misure di prevenzione necessarie. L’amministrazione comunale, a questo proposito, ha partecipato in Prefettura al coordinamento istituzionale in merito a potenziali casi di coronavirus e alla loro relativa gestione. Tutte le istituzioni cittadine, ciascuna per propria competenza, hanno pedissequamente seguito le direttive diramate dal Ministero della Salute in termini di prevenzione sanitaria. Non vi è alcun pericolo, e oggi ho voluto solidarizzare verso chi, suo malgrado, subisce l’onta del pregiudizio“.

Leggi anche:
https://ecodellalunigiana.it/2020/02/06/aulla-in-calo-drastico-la-clientela-del-ristorante-cinese-il-giardino-di-giada-venerdi-una-cena-per-sostenere-il-locale/

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!