giovedì 18 Luglio 2024

Progetto A.G.E. Anziani generazione emergente: una giornata di discussione dei risultati

Un anno fa Società della Salute della Lunigiana e SPS, Studio di Psicosociologia di Roma, agenzia che fa ricerca sui temi della convivenza nella contemporaneità, si sono incontrati con l’interesse condiviso di esplorare il tema ‘anziani’, per migliorare la conoscenza delle questioni su cui intervenire.

Da questo interesse condiviso è nato il progetto A.G.E. Anziani generazione emergente, evento di restituzione e discussione dei risultati della  ricerca, che darà il via a un intervento dal titolo ‘Incontrare il desiderio degli anziani’, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara.

In programma giornate di incontri, nelle quali servizi, terzo settore e politici potranno discutere assieme su come utilizzare la conoscenza prodotta e immaginare sviluppi progettuali futuri. Al contempo le giornate offriranno l’occasione di riflettere con gli anziani e le loro famiglie sulle questioni emerse dalla ricerca. Venerdì 28 giugno in Sala delle Muse, ad Aulla, ci sarà la giornata di restituzione e discussione dei risultati della ricerca. Dalle 9 alle 13 una conferenza con sindaci e assessori dei comuni della Lunigiana, terzo settore e servizi, anche quelli che si occupano di target diversi, nell’idea che la ricerca restituirà non tratti di uno specifico target, quanto piuttosto del sistema di convivenza locale entro cui quel target vive la propria esperienza.

Nel pomeriggio, dalle 17 alle 18,30, gruppi di discussione con anziani e familiari incontrati durante l’anno di realizzazione della ricerca. I gruppi di discussione si terranno nei comuni di Fivizzano (Convento degli Agostiniani), ad Aulla (Sala delle Muse), a  Villafranca (Teatro della Misericordia), Pontremoli (Stanze del Teatro La Rosa), saranno aperti anche alle famiglie, nell’idea che si possa promuovere così una conoscenza delle questioni emergenti entro rapporti amicali e familiari.

La giornata verrà replicata in autunno, il 26 ottobre e sarà l’avvio di un processo di ascolto, supporto, accompagnamento alla progettazione di iniziative e interventi, capaci di sostenere il desiderio degli anziani e dei loro contesti di convivenza, entro la proposta di un cambiamento di paradigma dell’intervento, finalizzato a sollecitare e sostenere le risorse e le relazioni sociali locali.

Articoli Simili