15 Aprile 2024, lunedì
18.8 C
Fivizzano

“Con le dimissioni di Zoboli il Sindaco è sempre più solo”

Attacco da parte dell'opposizione: a Licciana è ora di cambiare

Riceviamo e pubblichiamo da parte del Gruppo Consiliare SiAmo Licciana:

La maggioranza del comune di Licciana si sfalda. Ieri, tramite un post su Facebook, ha presentato le dimissioni dalla sua carica di Assessore al Comune di Licciana Nardi Mattia Zoboli. Le ragioni delle dimissioni spiegate dall’assessore dimissionario sono le divergenze con l’attuale maggioranza del comune. Zoboli assieme anche ad almeno un altro assessore aveva smesso già da tempo di presenziare con costanza alla giunte, proprio a causa di queste divergenze politiche.

Ci aspettiamo, in coerenza con quanto scritto sui social, che Zoboli esca anche dal gruppo di maggioranza in Consiglio.

L’ex assessore Zoboli è da sempre stata una persona dedita al volontariato e al lavoro sul campo, disponibile per la popolazione e attivo per risolvere i problemi seppur con le scarse risorse che il Sindaco ha deciso negli anni di mettere a disposizione delle deleghe al Turismo, al Commercio e alle Attività Produttive.

Le colpe di queste dimissioni devono essere attribuite esclusivamente al metodo di amministrazione del Sindaco Martelloni e a come decide di gestire la quotidianità del comune. 

Un metodo accentratore che non lascia spazio agli altri membri della Giunta e che ha azzerato le discussioni in Consiglio Comunale. Un metodo scarsamente democratico ed estremamente deleterio per il buon andamento del Comune. 

Le dimissioni di Zoboli per rispetto dei suoi elettori e del suo mandato dimostrano che il Sindaco è sempre più solo. E a soffrirne sarà il Comune di Licciana e i suoi cittadini. Per salvaguardarlo Martelloni dovrebbe fare una seria riflessione sul suo mandato

La relazioni tra Martelloni e la sua maggioranza sono sempre più tese.  A Licciana è ora di cambiare.

Diego Remaggi
Diego Remaggihttp://diegoremaggi.me
Direttore e fondatore de l'Eco della Lunigiana. Scrivo di Geopolitica su Medium, Stati Generali e Substack.
News feed
Notizie simili