A Tresana "Radici Lontane… radici nuove" una giornata nel segno dell'integrazione

Dopo il successo dell’ultima edizione di Icaro Fest, una nuova occasione d’incontro e conoscenza è data dalla giornata in programma per venerdì 15 dicembre a Tresana. Con il titolo di “Radici Lontane… nuove radici” l’iniziativa intende incentivare con laboratori e attività varie la reciproca valorizzazione e commistione di usi, tradizioni e culture. Organizzata dal Centro di Socializzazione e Volontariato “Le Mie Radici” di Barbarasco vede il patrocinio del Comune e degli enti capofila, Società della Salute e Arci Massa Carrara godendo della buona collaborazione con le realtà operanti nel volontariato, nel sociale e nell’accoglienza – oltre che, naturalmente, con il secondo attore principale,  l’efficiente rete di SPRAR Lunigiana.

L’evento avrà inizio, presso il ristorante “San Quirico” di Barbarasco, venerdì mattina, quando agli alunni delle scuole di primo grado del Comune di Tresana sarà mostrato da membri Amatafrica e Mama Africa un documentario sul volontariato in Africa, prima dei laboratori di disegno e musica. Alle 12.30, gratuito e aperto a tutti, spazio alla cucina con il laboratorio organizzato dallo chef del ristorante – che proporrà un piatto della tradizione nostrana – e dai giovani cuochi di SPRAR Lunigiana – che, sulla scia de “Il mondo è servito”, proporranno un piatto proprio della loro cultura gastronomica. Alle 15 Mama Africa proporrà ancora musica con l’artista francese Sandro Joyeux, in collaborazione con l’Agenzia Onu per i Rifugiati (UNHCR).

Nel pomeriggio proseguiranno le attività laboratoriali tra disegno, cucito (Matandala) e fotografia, quest’ultimo a cura del Gruppo Fotoamatori di Tresana, impegnati anche nella ripresa dell’intera iniziativa, oltre che in un set di ritrattistica utile a immortalare i partecipanti alla giornata (tutti muniti di maglietta dedicata). Con Mama Africa e “In tutte le lingue del mondo” beneficiari SPRAR e autoctoni avranno modo di insegnare e imparare parole, suoni saluti, reciprocamente e nelle diverse lingue. Sempre all’interno del ristorante, sarà allestita la Tenda della Parola – a cura di Le Mie Radici, Matandala, Arci Massa Carrara, Amatafrica e Emergency Lunigiana – nella quale si proporranno spunti di riflessione sul tema delle migrazioni, oggi più che mai di grande attualità. Dalle 17, poi, spazio allo sport con Yoga, Karate e Tiro con l’Arco presso la palestra comunale. “Ci siamo mossi in duplice direzione – spiega Francesca Formaini, che di SPRAR è referente territoriale – con laboratori improntati all’incontro con l’altro e all’interscambio culturale e con attività semplici, aperte, capaci di mettere insieme mondi diversi, ma desiderosi di imparare una cosa nuova insieme. Lo scopo del progetto è d’altra parte quello di incentivare la conoscenza, indispensabile tanto per abbassare i pregiudizi quanto per favorire l’integrazione”. Creare momenti di convivialità e condivisione è in questo senso fondamentale e per questo la giornata di venerdì 15 dicembre si concluderà con una spaghettata per tutti i partecipanti della manifestazione, in attesa del concerto afroamericano e gospel di coro “Hannah”, Paolo Sturmann, Moustapha Dembélé e Soul Experience – alle 21, sempre presso il Ristorante, accompagnato da cioccolata e tè.
Una giornata ricca, insomma, quella pensata per bambini e adulti “di tutti i Paesi”, utile a conoscere e conoscersi, condividere tradizione e costumi, stimolando al contempo il sempre vitale bisogno di apprendere e divertirsi: “Così – dice Giovanna Lattanzio, presidente de Le Mie Radici – informiamo e sensibilizziamo, tra spunti creativi e giochi, grandi e piccini. Così trasmettiamo loro l’importanza di comprendere cosa c’è al di là dei confini, per non temere mai l’incontro con altri e diversi”. L’invito è a partecipare numerosi.
Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
0
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!