Serie Tv: in arrivo Diavoli con Borghi e Dempsey

Produzione dal sapore internazionale per Sky Italia e Lux Vide (casa di produzione televisiva dietro a Don Matteo).
Inizieranno infatti a settembre a Londra le riprese di Diavoli, serie tv di 10 episodi basata sull’omonimo romanzo di Guido Maria Brera.
Pensata per una distribuzione internazionale – come già altre serie Sky, tra cui Gomorra e la recente Il miracolo -, Diavoli conterà la collaborazione di Orange Studio, casa di produzione francese.

Il protagonista Alessandro Borghi – uno degli attori nostrani più talentuosi degli ultimi anni, visto nella serie Netflix Suburra – verrà affiancato da un cast internazionale capitanato da Patrick Dempsey, il dottor Derek Shepherd della hit Grey’s Anatomy di Shonda Rhimes (Scandal, Le regole del delitto perfetto).
Insieme a loro Malachi Kirby (Doctor Who, Black Mirror), Laia Costa (Victoria, Life Itself), Paul Chowdhry (Swinging with te Finkels), Harry Michell (Feather Boy, Chubby Funny) e Sallie Harmsen (Accused, Blade Runner 2049).

Le vicende ruotano attorno a Massimo Ruggero (Alessandro Borghi), spregiudicato head of trading della sede londinese di una grande banca americana.
Dominic Morgan (Patrick Dempsey) è il CEO della banca e il suo mentore.
Coinvolto in una guerra finanziaria intercontinentale che colpisce l’Europa, Massimo dovrà scegliere se parteggiare a favore o contro il suo mentore.

Nick Hurran – veterano del piccolo schermo, dietro alcuni episodi di serie del calibro di Sherlock e Doctor Whosarà regista principale e showrunner, avendo quindi il ruolo di supervisore creativo e artistico della serie.
Alla regia verrà affiancato dall’italiano Jan Michelini, frequentatore assiduo della fiction Rai (I Medici, Don Matteo, Un passo dal cielo), ma anche regista di seconda unità del recente remake di Ben-Hur.
Gli episodi sarannao sceneggiati da un team di scrittori italiani e internazionali: Michael Walker, Ben Harris, Alessandro Sermoneta, Mario Ruggeri, Elena Bucaccio, Guido Maria Brera, Chris Lunt, Daniele Cesarano, Ezio Abate e Barbara Petronio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!