Ricciardi (Forza Italia) risponde a Galeazzi: “Non accettiamo lezioni da chi non ha votato Forza Italia”

Riceviamo e pubblichiamo:

Spiace, ogni volta, leggere le livorose affermazioni della signora Rita Galeazzi, ex dirigente di Forza Italia, che in questa campagna elettorale ha pubblicamente affermato di non aver votato per noi.
Ebbene la signora Galeazzi non perde l’occasione per offendere, denigrando i risultati ottenuti, i tanti militanti e volontari che, a differenza sua, si sono impegnati e si impegnano per Forza Italia.

L’unica cosa certa è che la Galeazzi ed altri ex dirigenti nulla hanno fatto per la nostra causa, anzi: si sono impegnati e molto, per far votare un’altra coalizione, con vari ammutinamenti alla vigilia e nel bel mezzo della campagna elettorale, che per fortuna a poco sono serviti.

Troppo comodo, quando non si è più alla guida, andarsene, cercare di demolire e, ancora peggio, votare altre coalizioni: dalla Galeazzi che, più o meno consapevolmente, è stata parte ed è parte di questo disegno, non accettiamo lezioni.

La sua lettura dei dati inoltre denota una scarsa onestà intellettuale: prima di tutto perché non si possono superficialmente raffrontare i risultati del 2022 e del 2018. Che forse la Galeazzi voglia incolpare, in preda alla consueta collera, qualcuno a livello nazionale?
In questi mesi l’unica cosa certa è il grande recupero fatto da Forza Italia, che ha contribuito alla vittoria del centrodestra nonostante le capriole degli ex, compresa la signora Galeazzi.

Visto che non se ne ricorda comunichiamo alla Galeazzi che abbiamo portato in Parlamento Elisa Montemagni, che ha vinto il collegio uninominale di Massa Carrara e Versilia, rieletto, nel Collegio P01 della Toscana, Deborah Bergamini, sfiorando anche l’ingresso di Matteo Mastrini.
Ci tengo a sottolineare che questi risultati sono i migliori della Toscana per Forza Italia: e questo nonostante la pletora di ex forzisti saliti in corsa su altri carri per amicizia o per interesse.

Per quanto riguarda Massimo Mallegni dico alla Galeazzi che non le fa onore accanirsi sulla sua mancata rielezione (è fuori per lo 0,6%), perché questo denota solo scarsa signorilità e tanta rabbia. Massimo gode della stima e della fiducia del Presidente Berlusconi e penso che possa fare a meno di quella della signora Galeazzi.
Tre volte Sindaco di Pietrasanta, Senatore della Repubblica e Coordinatore regionale: questi risultati qualcuno li può solo sognare.

La lasciamo, cara signora, ai suoi nuovi impegni nella coalizione che ha sostenuto certi che, almeno lì, saprà farsi valere.

(da Emanuele Ricciardi, Commissario provinciale Forza Italia)

Ultime notizie

Disabilità visiva, aperto info point ANIC ad Aulla

L'info point Giovani ANIC è attivo da quest'anno anche ad Aulla, in Piazza Gramsci all'interno del palazzo comunale. Si tratta...