Regione Toscana: in arrivo fondi per le strade

Immagine di repertorio

Un controbuto economico straordinario è in arrivo dalla Regione Toscana a vantaggio dei piccoli comuni per operazioni di messa in sicurezza e per la manutenzione straordinaria delle strade comunali. Lo rende noto la regione stessa.

Per quanto riguarda la provincia di Massa Carrara saranno in Lunigiana i comuni beneficiari:


Zeri: contributo di € 50.000 su un investimento totale di € 62.500 per il rifacimento dell’asfalto di alcune strade comunali nelle Valli di Adelano e Rossano;
Tresana: contributo di € 50.000 su un investimento totale di € 62.500 per la manutenzione straordinaria della strada comunale Catizzola-Lorenzana;
Villafranca in Lunigiana: contributo di € 50.000 su un investimento totale di € 70.000 per lavori di manutenzione straordinaria in via Cà La Prada;
Licciana Nardi: contributo di € 47.956 su un investimento totale di € 59.946 per manutenzione straordinaria delle strade comunali;
Comano: contributo di € 43.200 su un investimento totale di  € 54.000 per asfaltatura strade in località Prota, Montale, Monterotondo, Canola, Scanderaruola.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle infrastrutture Stefano Baccelli, ha deliberato l’assegnazione di un contributo di 1.500.000 euro per il co-finanziamento di opere stradali in 32 comuni toscani. Le risorse sono state riconosciute a quei comuni che non hanno ricevuto il finanziamento regionale nel 2020 e che hanno un numero limitato di residenti.

“La cura della rete viaria, anche di quella cosiddetta minore, è essenziale – spiega l’assessore regionale Stefano Baccelli – Lo è sia per garantire la qualità dei collegamenti, sia per tutelare la popolazione. Spesso le amministrazioni comunali piccole, con entrate limitate, non riescono a far fronte alle spese per una corretta manutenzione delle infrastrutture di loro competenza, o semplicemente non si possono permettere interventi di potenziamento e miglioramento della sicurezza stradale, che sarebbero invece utili e doverosi. Per questo motivo abbiamo deciso, come Regione Toscana, di essere nuovamente al fianco di questi enti e riconoscere loro co-finanziamenti fino all’80 per cento degli interventi previsti. Questa è un’esigenza che più volte mi è stata presentata, anche quando ero consigliere regionale, dai sindaci e dagli amministratori locali dei territori più periferici, in alcuni casi montani, e più piccoli: esserci in questo senso significa garantire una vivibilità di questi luoghi, consentire ai Comuni di progettare e realizzare opere di messa in sicurezza delle viabilità di collegamento, prevenire possibili problemi (pensiamo soprattutto al maltempo) e tutelare maggiormente i cittadini che abitano in queste zone”.

Sui finanziamenti interviene anche il consigliere regionale del PD e presidente delal Commissione Affari Costituzionali Giacomo Bugliani.

“Le risorse messe in campo permetteranno alle Amministrazioni di co-finanziare fino all’80 per cento degli interventi previsti – afferma – Un provvedimento significativo e atteso per la cura delle strade dei nostri territori che da un lato incrementa la sicurezza della mobilità e dall’altro assicura una vivibilità maggiore a tanti paesi, spesso periferici ma che hanno bisogno di grande attenzione e di operazioni di manutenzione precise, specie in un momento difficile come quello che stiamo vivendo”.

Total
2
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
2
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!