mercoledì 30 Novembre 2022

Pontremoli, l'opposizione in consiglio comunale: "Buttini, Cavellini e Cosimo Ferri hanno giocato sulla paura diffondendo il panico""

Mentre noi cerchiamo di fare la nostra parte, in modo serio, senza proclami, il vice sindaco Buttini, l’assessore Cavellini e il parlamentare Cosimo Ferri perdono tempo attaccando Rossi, l’Asl, facendo inutile polemica da bassa campagna elettorale e, soprattutto, giocando sulla paura delle persone e diffondendo inutilmente il panico.
Non c’è nulla di più basso e di più grave che speculare sull’emergenza sanitaria, lanciando allarmi inutili, falsi e infondati.
È un comportamento gravissimo e irresponsabile quello del vicesindaco Buttini e dell’assessore alla sanità (!) Cavellini; Buttini è arrivato a scrivere “ASL e Rossi brancolano nel buio e il coronavirus si avvicina”. È gravissimo. Il sindaco prenda posizione immediatamente, lo fermi e lo smentisca. Anziché dare messaggi chiari e pratici per aiutare la popolazione a comprendere e a gestire al meglio il rischio dell’infezione da Covid-19, lanciano un allarme generalizzato e scatenano la preoccupazione e il panico.
In questa emergenza nazionale, sono gli esperti dell’OMS che hanno dato l’ok alle misure prese dal Governo e dai Governatori, per cercare di limitare la diffusione del virus.
Evocare misure di chiusura totale, come avviene per le zone che presentano effettivamente focolai di diffusione delle malattie, è una posizione grave, che sostiene il panico per cui, anche nelle nostre zone, si è verificato l’assalto ingiustificato ai supermercati.
Probabilmente chi lancia questi falsi allarmi non vive a contatto col mondo del lavoro.
C’è un aspetto che dovrebbe star a cuore alla politica, a tutta la politica: questa emergenza colpisce profondamente l’economia, le attività, soprattutto il turismo.
Chi fomenta il panico è un irresponsabile e contribuisce a creare un grave danno all’economia del territorio e a chi lavora a Pontremoli e in Lunigiana.
Il compito principale della Politica è quello di valutare i rischi reali e prendere le misure adeguate senza provocare allarmi esagerati che danneggiano soltanto la popolazione.
Chi, come il vicesindaco, coglie l’occasione per fare propaganda politica sulla pelle di chi sta realmente fronteggiando l’emergenza, crea soltanto un clima di paura che non fa bene a nessuno. Invece, bisogna che siamo tutti uniti nel ricordare le misure principali per il contenimento dell’infezione: lavarsi spesso le mani, avere un atteggiamento responsabile, per cui se si è stati nelle aree a rischio e si presentano sintomi respiratori, NON si deve andare al PS o dal medico di famiglia, ma chiamare telefonicamente il medico o il 112 e seguire le indicazioni fornite.
Le emergenze si affrontano con serietà e responsabilità e gli amministratori di Pontremoli dimostrano, ancora una volta, di non essere all’altezza della situazione; studino e ragionino prima di parlare.
Elisabetta Sordi, Umberto Battaglia, Matteo Bola, Francesco Mazzoni

Ultime notizie

Offerta formativa provinciale: novità anche per le scuole lungianesi

Il consiglio provinciale della Provincia di Massa-Carrara nel corso dell'ultima seduta ha approvato all'unanimità il piano provinciale dell'offerta formativa e del dimensionamento scolastico per...

Terza categoria: la Villafranchese cade in Versilia

L’ultima gara dell’ottavo turno ha visto il successo di misura dello Sporting Marina sui lunigianesi della Villafranchese, maturato nei minuti di recupero. I giallo...

Sala relax all’ospedale Apuane: divelto dal muro l’impianto hi-fi e rubata una chitarra, Mambrini chiede solidarietà

Non è solo il valore delle cose, ma il simbolo che esse rappresentano a lasciare una profonda amarezza. Una brutta sorpresa quella che lo scorso...
it_ITItalian