mercoledì 28 Settembre 2022

Pittura, scultura e fotografia nell’opera artistica di Erminio Tansini

L’autunno conclusosi qualche settimana fa ha visto svolgersi in Italia, Francia e Svizzera diverse iniziative dedicate all’opera artistica di Erminio Tansini, articolate fra pittura, scultura e fotografia.

Una sintesi della varietà creativa dell’autore è stata presentata durante l’evento viaggiante Itinerari, organizzato tra la fine di settembre e la seconda metà di dicembre.

Quarta manifestazione della serie «Forme, materia, colore», l’iniziativa ha fatto tappa in Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte: ha toccato La Spezia e Massa, oltre che Parma, Brescia, Verona e Alessandria.

Itinerari ha proposto vari lavori tansiniani realizzati fra il 1996 e il 2021: sculture in bronzo o in legno, dipinti a olio su tavola e scatti fotografici.

Questi ultimi sono stati eseguiti sui set della rassegna «Forme sfuggenti», attiva dal 2018 in Austria, Francia, Italia, Svizzera e nel Principato di Monaco.

La serie ambienta temporaneamente e ritrae le opere lignee di Tansini in luoghi scenografici come parchi archeologici, boschi, scogliere, laghi, fiumi, edifici monumentali e paesaggi montani.

I primi due shooting dell’autunno 2021 si sono svolti tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre in siti di alta quota delle montagne svizzere e francesi: a Val Müstair e nel Queyras, rispettivamente nei Grigioni e nella Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

Anche la successiva coppia di scenarizzazioni è stata allestita in ambiente alpino, ospitata durante i primi giorni di ottobre presso due antiche fortezze della Valsusa, situate fra Torino e Bardonecchia: il Forte di Exilles e quello di Bramafam.

Alla metà dello stesso mese la serie «Forme sfuggenti» si è spostata dalle Alpi piemontesi al litorale toscano, scegliendo Forte dei Marmi come location per il quinto shooting autunnale.

L’ultimo servizio della stagione (l’88º dall’avvio della rassegna) si è tenuto nella seconda parte di ottobre e ha avuto come ambientazione l’Appennino Tosco-Emiliano: il set è stato preparato nella riserva naturale del Monte Prinzera, lungo il tratto parmense della Strada della Cisa.

Le iniziative in Versilia e nella Valtaro testimoniano l’interesse che l’autore rinnova costantemente alla Lunigiana e ai territori di Massa e Carrara, Lucca, Parma, La Spezia e Genova.

Si aggiungono alle mostre e agli eventi en plein air svolti nell’ultimo decennio fra Val di Magra, Alpi Apuane, Golfo dei Poeti, Cinque Terre e Tigullio: per esempio ad Aulla, Lavagna, Levanto, Moneglia, Monterosso al Mare, Pontremoli, Porto Venere, Portofino, Rapallo, Riomaggiore, Santa Margherita Ligure, Sarzana, Sestri Levante e Vernazza.

Immagine: scultura lignea di Erminio Tansini ripresa a Forte dei Marmi (Lucca). Foto di Davide Tansini (ottobre 2021)

Ultime notizie

Turista tedesco disperso nei pressi del pontile di Massa

Sono proseguite per tutta la giornata le ricerche del giovane turista tedesco che, intorno alle 05.00 del mattino di ieri, si era tuffato nello...

Carrara: patteggia 18 mesi dopo aver derubato due distributori automatici

Ha patteggiato una condanna a diciotto mesi di reclusione un pregiudicato cittadino italiano che sabato notte ha ripulito i distributori automatici di generi alimentari...

Soccorso Alpino: intervento sul Lagastrello e decalogo per la sicurezza a funghi

Il Soccorso Alpino e Speleologico della Toscana è intervenuto lunedì sera nella zona del Passo del Lagastrello - in zona Comano, proprio dove nei...
it_ITItalian