Nuovo finanziamento per l'abbattimento delle barriere architettoniche a Tresana, Mastrini: "Ogni anno un intervento"

«Abbiamo una legislazione nazionale all’avanguardia, ma quando è il momento di metterla in pratica gli enti locali se ne dimenticano». Interviene così il Sindaco di Tresana Matteo Mastrini, che ha raccolto la sfida dell’abbattimento delle barriere architettoniche nel suo Comune ed ogni anno inaugura un nuovo intervento per consentire ai diversamente abili di muoversi liberamente.Sono più di quattro milioni eppure l’universo delle disabilità non riesce a uscire dal cono d’ombra in cui si trova. Puntuale ad ogni inaugurazione di un’opera pubblica emergono tutti i problemi.
«L’accessibilità è uno dei pilastri dell’Unione Europea». Prosegue il primo cittadino «Nel nostro continente ci sono 80 milioni di cittadini diversamente abili, ma si fa ancora troppo poco. Non è solamente un problema architettonico, ma culturale». Il Decreto N. 13945 del 28 Novembre assegna al Comune di Tresana un contributo per investimenti sociali, che il Sindaco Matteo Mastrini investirà per l’abbattimento delle barriere architettoniche. «Quando una persona diversamente abile viene a farci visita in Comune scendo le scale, perchè i nostri Uffici sono collocati al primo piano: quei venti scalini che dividono l’utente dai nostri Servizi sono una grande ingiustizia. Per questo, dopo l’abbattimento delle barriere presso il Centro Le mie Radici, ho deciso di chiedere un ulteriore finanziamento, che la Regione ci ha concesso nelle scorse settimana».
Si tratta di 9.000 Euro che serviranno all’acquisto di apparecchio che consentirà ai diversamente abili di raggiungere il primo piano: «Abbiamo realizzato un progetto perchè non ci sono finanziamenti a fondo perduto per questi interventi: mi occupo personalmente di monitorare i Bandi e, grazie alla collaborazione del Geom. Giulio Boni, realizzare i Progetti necessari ad essere competitivi ed aggiudicarci le risorse».
L’obiettivo è rendere Tresana un Comune senza barriere: «nei mesi scorsi abbiamo effettuato alcuni sopralluoghi con il Presidente dell’Ass. Provinciale Paraplegici Giacomo Perfigli: sarà anche questa volta Giacomo ad inaugurare l’intervento e testare la piattaforma elevatrice»

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!