La Spezia, controlli anticrimine in centro città

Nella giornata di ieri le Volanti della Questura della Spezia, unitamente a cinque equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, hanno effettuato una serie di controlli e di pattugliamenti nella zona del quartiere Umbertino per poi spostarsi verso la stazione ferroviaria, le scalinate storiche, piazza Verdi e presso i giardini pubblici di via Mazzini. 

Particolare attenzione è stata riservata alle scalinate Santa Lucia e San Giorgio, già oggetto di esposti della cittadinanza e di ripetuti controlli da parte delle volanti, e nella zona della stazione ferroviaria. Proprio nel piazzale antistante la stazione di La Spezia Centrale, gli agenti hanno notato la presenza di un giovane di origine nord africana, che alla vista degli operatori in divisa aveva cambiato direzione quasi a voler evitare il controllo.

Una volta fermato, il giovane, un cittadino marocchino di 27 anni senza fissa dimora, ma di fatto gravitante nella provincia spezzina e pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e in modo particolare per furti su autovetture e di bici, è stato trovato in possesso di tre telefoni cellulari e di una tronchese taglia bulloni che è stata sequestrata.

Accompagnato presso gli uffici della Questura dagli operatori di polizia, a seguito dell’esito degli accertamenti qui effettuati, l’uomo è stato segnalato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli.

Al termine del servizio risultavano controllate 64 persone, 11 con precedenti penali o di polizia, di cui 29 cittadini stranieri.

Exit mobile version