Idealservice: nuovo orario per i lavoratori senza trattative o mediazioni

Il nuovo CCNL di Igiene Ambientale per le Aziende private FISE-ASSOAMBIENTE è stato rinnovato lo scorso 6 Dicembre. Questo prevede l’aumento dell’orario di lavoro da 36 a 38 ore settimanali dopo una procedura ben definita di trattativa. Procedura che la Società IdealService ha rispettato solo in parte.

L’azienda infatti ha trattato il nuovo orario in una sola riunione [26 gennaio] nella quale si è limitata ad illustrare la propria proposta. Proposta tra l’altro portata in Assemblea ai Lavoratori e bocciata quasi all’unanimità dagli stessi.

Conseguenza della ” Bocciatura ” l’Azienda ha calendarizzato un nuovo incontro per il 16 febbraio ma contemporaneamente ha fissato l’inizio dell’applicazione del nuovo orario dal 13 febbraio. In poche parole un modo per arrivare alla trattativa con il risultato in tasca e poter dire “o si fa così o si fa così”.

“Siamo molto dispiaciuti di questa decisione. La FIT-CISL, sindacato che si è sempre contraddistinto per la propria disponibilità alla trattativa e alla mediazione, trova la frettolosità dell’Azienda del tutto fuori luogo”, ha dichiarato Luca Mannini, segretario FIT CISL Massa Carrara, Toscana Nord.

“Ascoltare le richieste dei Lavoratori e giungere a un risultato condiviso riteniamo sia sicuramente migliore che non forzare la mano con un Atto Unilaterale. Non sono certo i tre giorni in più o in meno che risanano le casse della Società. Diversamente sono tre giorni che creano nervosismo tra i Lavoratori. Nervosismo che si accumula a quello già esistente per i più svariati motivi. Senza considerare che per programmare le 2 ore in più a settimana l’azienda ha aggiunto servizi ai turni dei dipendenti che difficilmente potranno essere svolti nelle 2 ore, per cui c’è il rischio di creare una forma di “straordinario forzato””.

“Abbiamo fatto due inviti scritti all’Azienda – conclude Mannini -, per ritardare di qualche giorno l’entrata in vigore del nuovo orario e poter dunque trovare una soluzione soddisfacente per entrambe le parti ma a nulla di tutto questo è servito”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!