Grande successo per la 1^ edizione della Pedalata a Mulazzo

COMUNICATO

Grande successo della 1^ edizione della Pedalata a Mulazzo (Arpiola, Gavedo, Terceretoli, Parana, Montereggio, Madonna del Monte, Pozzo, Arpiola). Un appuntamento, viste le premesse, destinato a diventare di grande richiamo per gli appassionati del settore. Organizzata dalla Proloco di Montereggio, dal patron Bruno Corradini con l’indispensabile contributo dell’Associazione Alfa Victor Mulazzo, Confraternita Misericordia e di tutti quei  giovani e meno giovani, delle varie frazioni del comune, che si sono adoperati  per la riuscita della manifestazione.

Nonostante il maltempo, la giornata uggiosa e ventosa si sono presentati al via ben  85 bikers. Un dato significativo volto a  sottolineare  l’importanza del movimento mountain bike nella Valle del Magra.  Non solo atleti dell’alta Lunigiana ma, anche un piccolo gruppo proveniente dalla riviera ligure e dall’alta Italia, citiamo uno per tutti, Paolo Lazzarelli veronese, di origine montereggine, che non ha voluto mancare, in rappresentanza del “Montereggio.eu Team”, con una bicicletta personalizzata in onore di questa prima assoluta.

Come per il precedente evento organizzato dalla Proloco di Montereggio, la 1^ ed. della Corri il Cammino delle Maestà, di cui in parte si ricalcava il percorso, si è cercato di coniugare i valori atletici alla promozione del territorio, disegnando un percorso lungo sentieri e strade rurali, tra castelli, antichi borghi, e caratteristici castagneti che ne hanno fatto una prestigiosa cartolina.

Moltissimo entusiasmo dei partecipanti ed elogi per come i volontari  hanno instancabilmente lavorato per rendere pedalabile ogni metro del percorso. “Sembrava di essere in Alto Adige” dicono alcuni con, con ottimo fondo e segnaletica ben visibile. Non è stato registrato un solo ritiro, la bellezza del territorio e dei borghi attraversati, l’organizzazione sono le basi per far si che questa manifestazione possa entrare nel dna degli appassionati della mountain bike. Il punto di ristoro intermedio, quest’anno a Montereggio, utile per riposare e riprendersi dal maltempo. Nelle intenzioni degli organizzatori potrà essere spostato, alternativamente nei borghi attraversati, così da incrementare quel nuovo spirito collaborativo e di condivisione delle frazioni caratteristica di questo nuovo corso del mondo dell’associazioni.

L’evento si è concluso con un pranzo a cui hanno partecipato atleti e organizzatori, tra sorrisi e certezze per la future manifestazione del 2017.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!