Giovanni Valeri, infoibato: medaglia al sacrificio offerto alla Patria

Si è tenuta presso la Sala Consiliare del Comune di Tresana la commemorazione di Giovanni Valeri, infoibato a Spalato . “La famiglia del brigadiere Valeri – sottolinea il Sindaco Matteo Mastrini – fu esodata a Barbarasco, dove vissero la moglie Emma Polloni e il figlio Mario Valeri”
Giovanni Valeri, originario di Genova, si era trasferito con la famiglia a Fiume, dove prestava servizio come agente di custodia. Il passaggio delle regioni giuliano dalmate alla Jugoslavia portò alla scomparsa del giovane brigadiere, la cui famiglia fece ritorno in Patria nel 1945.
Il 10 febbraio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha invitato la nipote Giovanna a ricevere “la medaglia commemorativa in riconoscimento del sacrificio offerto alla Patria” dal nonno Giovanni.
“?In Sala Consiliare è stata inoltre allestita una mostra sull’esodo giuliano dalmata – prosegue Mastrini – che potrà essere visitata anche nelle prossime settimane”.
?Sono intervenuti il Provveditore agli studi Luigi Sebastiani, il Consigliere regionale Jacopo Ferri, il presidente dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Sergio Tabanelli e il segretario Vittorio Miletti, il Presidente dell’Associazione nazionale Carabinieri Giovanni Ciriviello, il Presidente dell’Associazione nazionale mutilati invalidi di guerra Dino Gerini e l’Associazione Alpini di Tresana.

 

Total
0
Condividi
Lascia un commento
Total
0
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: