Eco Chi?

Sembra facile eppure non lo è, spiegare che cosa fa oggi una piccola agenzia di comunicazione quale siamo.
In un’area piccola come quella della Lunigiana, 50mila abitanti o giù di lì, siamo partiti con il creare un giornale online ad hoc che parli essenzialmente di quello che accade in questi piccoli comuni. Non siamo una piccola sezione staccata di un quotidiano nazionale o locale, siamo proprio partiti dal piccolo per diventare una bella realtà. L’Eco della Lunigiana ha raggiunto il suo scopo, quello di diventare il punto di riferimento di tutti gli abitanti della zona che da tempo cercavano online un punto fermo da cui avere notizie sempre aggiornate e sempre disponibili anche sui vari social network.
Sappiamo che tante iniziative culturali hanno avuto risalto anche grazie a noi e questo già ci ha ripagato dello sforzo che abbiamo fatto per creare da zero, con le nostre mani, un prodotto che funziona davvero. Non ci sono stati aiuti esterni, abbiamo fatto tutto da soli, con le nostre conoscenze e le nostre esperienze.
Poi però ci siamo chiesti se fosse possibile rendere questa esperienza un “lavoro vero”, ci siamo iscritti al Registro dei periodici online, abbiamo preso una partita Iva, abbiamo iniziato a pubblicizzare attività locali sul nostro sito e a mantenere attive diverse pagine Facebook per altrettante aziende. Non ricevendo alcun aiuto economico, questo è l’unico modo per sostenerci, pagare i nostri collaboratori e le spese che abbiamo, dopo aver deciso di prendere una piccola redazione nel centro di Aulla, per essere un po’ meno virtuali e più reali.
In questo modo ci siamo accorti che poteva essere una soluzione separare l’Eco Della Lunigiana in quanto attività giornalistica da qualcosa di diverso di carattere pubblicitario e comunicativo. Così è nato Eco Media Life, che riporta nel nome l’Eco da cui è nato aggiungendovi due parole importanti come Media, ovvero mezzi di comunicazione, e Life ovvero vita: tutto ciò che riguarda la comunicazione.
Ed eccoci arrivati al punto, che cosa fa Eco Media Life?
Comunica.

Abbiamo esperienze a livello nazionale di alcuni locali e artisti per i quali curiamo i canali sociali. – Facciamo pubblicità ad aziende del posto sul nostro quotidiano (5mila lettori) che ha più visibilità dei due “competitor” locali (Nazione e Tirreno) e aggiorniamo costantemente le loro pagine sui social
Realizziamo siti internet “ad hoc”
Presentiamo pubblicazioni letterarie di autori locali e non
Collaboriamo con enti locali per la promozione di eventi culturali
Produciamo video, interviste, reportage, fotografie, redazionali
Scriviamo comunicati stampa e testi pronti per il web (ufficio stampa)
Facciamo campagne di marketing su Facebook e Google e per meglio pubblicizzare aziende e prodotti

Per fare questo:

Teniamo in considerazione i numeri e gli orari per ottimizzare al meglio la resa di pubblico della comunicazione
Ci basiamo sulle esperienze e sulla formazione teorica che abbiamo avuto in campo accademico

Ci sembrava l’unico modo possibile per rendere sostenibile la sopravvivenza dell’Eco Della Lunigiana, la nostra prima realizzazione e anche il nostro canale di comunicazione principale, quello attraverso cui possiamo davvero fare la differenza quanto a visibilità.

Se avete qualche curiosità in più potete dare uno sguardo al nostro sito web (www.ecomedialife.com), scriverci a questo indirizzo: diego@ecomedialife.com
Oppure potete seguirci a questa pagina Fb: http://www.facebook.com/ecomedialife

Facile no? Comunichiamo insieme?

Total
0
Shares
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!