Distacco ad un utente disabile, Mastrini diffida Gaia

Quando un anziano di Tresana, disabile al 100%, si è visto recapitare un avviso di distacco da parte di Gaia, ha pensato che l’unica possibilità fosse rivolgersi al Sindaco.

“Questa persona ha ricevuto una richiesta di pagamento di 317 Euro entro 7 giorni dal ricevimento della notifica. visto che ne percepisce 500 è impossibile possa rispettare le scadenze”.

L’anziano, che percepisce pensione ed assegno di disabilità di circa 500 Euro, è indigente: “Riusciamo ad aiutarlo con il pranzo presso il Centro Le mie Radici, che costa pochi Euro e grazie all’intervento degli assistenti sociali. A quanto pare però a Gaia non interessa”.

“Immediato l’intervento del Sindaco di Tresana: “L’utente è invalido al 100% a causa di un emorragia cerebrale e le sue condizioni fisiche ed economiche sono tali da non consentirgli il versamento della somma richiesta. Per questo ho diffidato Gaia dal distacco: se così non sarà ci saranno conseguenze a carico della Società”.

Infine un attacco sulle risorse del Comune: “L’acqua delle sorgenti del Comune di Tresana è di esclusiva proprietà pubblica e solo la gestione è affidata a Gaia, se avverrà il distacco inviterò la popolazione a non pagare più le bollette”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!