Concluso ieri a Torrechiara (PR) il workshop internazionale Mab Unesco

Si è concluso ieri al Castello di Torrechiara – Langhirano il Workshop internazionale MaB Unesco. Il branding delle Riserve di Biosfera.

Dal 30 agosto al 1° settembre il Castello di Torrechiara ha ospitato un importante “workshop internazionale MaB: il branding delle Riserve di Biosfera attraverso i prodotti agroalimentari di qualità e la gastronomia di eccellenza” che ha visto riunite le delegazioni italiane e mondiali delle riserve della biosfera riconosciute dall’Unesco, tra le quali è stato inserito nel giugno 2015 anche l’Appenino tosco-emiliano.

Su iniziativa del programma Mab Unesco, il workshop è stato organizzato dal Parco nazionale in collaborazione con il Comune di Langhirano e il Polo museale regionale dell’Emilia-Romagna ed ha rappresentato un evento di confronto e formazione per i rappresentanti delle riserve e per gli specialisti in gastronomia e prodotti tipici. Il focus del seminario è stato l’alta qualità dei prodotti, non solo per gli aspetti organolettici e di diffusione, ma anche per il legame tra la filiera alimentare, il territorio, il paesaggio e le comunità di origine con l’obiettivo di contribuire alla conservazione della biodiversità e ad uno sviluppo sostenibile in linea con gli “Obiettivi di sviluppo del millennio delle Nazioni unite”.

L’apertura del workshop si è svolta il 30 agosto alla presenza del sindaco di Langhirano Giordano Bricoli, del sindaco del Comune di Parma Federico Pizzarotti , del Presidente del Parco nazionale Fausto Giovanelli, dei rappresentanti del programma Mab Unesco Peter Dogse e Philippe Pypaert e del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini.

Il 1° settembre ha concluso i lavori il Ministro dell’ambiente On. Gian Luca Galletti che nell’occasione ha incontrato i delegati Mab Unesco, i sindaci e i rappresentanti del tessuto economico e produttivo della Riserva Mab Unesco dell’Appennino tosco-emiliano.

Hanno partecipato al workshop internazionale alla presenza dei responsabili Unesco circa 40 esponenti del network mondiale delle riserve di Biosfera di dieci diversi paesi tra i quali Italia, Giappone, Spagna, Svezia, Marocco, Etiopia, Germania e Austria.

La Riserva Mab Unesco dell’Appennino tosco-emiliano comprende 34 comuni di una vasta area delle zone montane e collinari delle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Massa e Lucca, ivi compreso il Comune di Langhirano che con il Castello di Torrechiara rappresenta simbolicamente una delle porte di accesso all’area Mab Unesco.

Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
0
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!