Cadavere a La Spezia, gli inquirenti puntano sulla caduta accidentale

La causa della morte di Fabio Cozzani, 51 anni, trovato morto martedì mattina nel capannone di un’autofficina di Buonviaggio, nei pressi della Spezia, potrebbe essere ricondotta ad un violento trauma cranico avvenuto in seguito ad una caduta accidentale. Anche le condizioni atmosferiche, il freddo e la notte potrebbero aver contribuito alla morte. Sugli arti sono stati evidenziati diversi graffi che Cozzani avrebbe potuto procurarsi entrando nella boscaglia che circonda tutta l’officina.

L’autopsia è durata 4 ore. Sono state trovate due ferite sulla testa di cui una alla tempia che avrebbe portato con molta probabilità alla morte il cinquantenne nella notte tra lunedì e martedì.

Gli inquirenti hanno preso come più accreditata l’ipotesi che l’uomo possa aver perso l’equilibrio nel tentativo di indossare una tuta da lavoro trovata dentro lo stabile, cadendo e sbattendo la testa contro un macchinario.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!