Aulla, Idee in comune attacca Lega Nord: "La loro bassezza culturale ha bisogno di un argine"

Riceviamo e pubblichiamo la nota della Lista Civica Idee in Comune, apparsa oggi in Rete, in cui viene sferrato un forte attacco alla Lega Nord e al suo segretario locale.

“Si intende e si giustifica un po’ d’opportunismo elettorale..ma la bassezza culturale della Lega Nord in Lunigiana ha bisogno di un argine. A parte loro stessi, chi sono e cosa vogliono rappresentare questi soggetti… ‘in cerca d’autore’? Riciclati politici che cavalcano i problemi, fomentando odio e disprezzo per gli immigrati (oggi), ieri erano i meridionali. Non presenti sul territorio negli ultimi 20 anni e scevri delle problematiche di Aulla, vi si affacciano in previsione delle elezioni, chiamando TV e proclamando la loro presunta superiorità d’azione che garantirebbe l’avere un consigliere regionale? Aulla ha basi sociali e culturali diverse e nei momenti di difficoltà lo ha sempre dimostrato, esprimendo solidarietà, altruismo, antifascismo, senso di comunità. Concetti ben distanti da parole d’ordine facili e pericolose, come: ‘prima gli Italiani’, che risultano essere contraddittori dato che a dirlo è chi l’Italia la vorrebbe dividere”.

Sui richiedenti asilo nel nostro Comune ci siamo espressi, condividendo il documento delle associazioni che in questo ambito lavorano da anni, e ribadiamo di essere consapevoli che le norme sull’accoglienza Straordinaria, abbiano aperto possibilità speculative, anche a chi, forse, non è spinto da un vero impulso filantropico. Proprio per questo chiediamo che, chi di dovere, faccia i controlli necessari affinché tutte le regole vengano applicate, sia nel rispetto dei giovani profughi che in quello dei cittadini che hanno il bisogno di sentirsi al sicuro e di essere informati. Crediamo che il progetto di accoglienza SPRAR, del quale in questi giorni sono stati rinnovati finanziamenti e nuove possibilità vantaggiose per i Comuni, debba essere preso come esempio, se non imposto come metodo di ottimale accoglienza, per evitare il nascere di focolai che, mascheratisi da finta accoglienza, si riducono a perseguire i propri interessi economici. La questione dei flussi migratori esiste e necessita di essere affrontata seriamente tra tutte le parti coinvolte, per evitare situazioni che invece di favorire le condizioni per una coesione sociale, sfociano in rifiuto, discriminazione, spesso in illegalità. Consideriamo l’integrazione delle varie etnie presenti sul territorio non solo un dovere, ma un opportunità culturale per tutta la comunità, in particolar modo per i più giovani che trovano nella scuola il luogo ideale per il confronto e la creazione di una nuova società più ricca di valori interculturali”.

“Tornando alla Lega e ai suoi esponenti, che ci risparmino in futuro termini come rinnovamento o rottamazione in salsa verde perché, giustificando l’esistenza di un suo omonimo, a Noi risulta che il loro Segretario potrà essere un nome nuovo per Aulla, ma non certo per la Politica, dato che partendo dal PSI negli anni ’80 ha attraversato 15 anni di attività amministrativa “ballerina”, nelle coste Adriatiche. Indipendente di sinistra, Radicale (Laici riformisti, Riformisti per la Libertà), e pare che come consigliere della Provincia di Rimini sia stato primo firmatario e presentatore di una mozione “lodevole” per la risoluzione della Guerra in Cecenia. Se fosse davvero Lui, ne ha persa di sensibilità per gli sfollati e i profughi delle guerre, negli anni! Ma si sa… bisogna legare l’asino dove lo vuole il padrone e oggi i suoi riferimenti politici sono altri, per esempio Avanguardia Nera, gruppo Neo Fascista di cui di recente ha condiviso un post nel suo profilo facebook. Purtroppo il Segretario arrivista si attornia di persone che non conoscono neanche il numero degli abitanti di Aulla, figuriamoci se questi personaggi hanno voglia e necessità di conoscerne e approfondirne la storia”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Leggi altro
Ha intrapreso un percorso speciale Andrea Marsili, quello della ricerca interiore attraverso lo sciamanesimo, tornando in Lunigiana –…
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!