Sabato 8 giugno ad Aulla Umberto Crocetti presenta "Il Dialogo. Paradossi ed opportunità"

Sarà presentato sabato 8 giugno alle 10.30 presso la Sala Tobagi di Aulla il libro del professor Umberto Crocetti, Il Dialogo. Paradossi ed opportunità, edito da Agorà & Co. – casa editrice con sede in Svizzera e pubblicazioni prevalentemente di natura accademica. L’evento, inserito nell’ambito del fortunato ciclo di incontri “Le piazze del Sapere”, organizzato dal Liceo Classico di Aulla, con il patrocinio di I.I.S. “Da Vinci” e Comune di Aulla, vedrà la partecipazione di Alessandro Biancalani, direttore di collana (La casa dei Sapienti), e Chiara Mariotti, coordinatrice editoriale.

Il libro, nato da anni di ricerca come cultore della filosofia e come docente (oggi di Storia e filosofia presso lo stesso Liceo di Aulla), muove inoltre i suoi passi dall’attività condotta dallo stesso autore come promotore e coordinatore del progetto “Cultura del Dibattito” che dalle primissime prove – al Liceo Scientifico di Villafranca, in forma di disputa – è diventato oggi attività di respiro molto ampio, con appuntamenti nazionali oltre ad una rete (Apuania dibatte) sempre più solida e comprensiva di tutti i licei della provincia di Massa Carrara.

Il testo mette insieme perciò riflessioni, ricerche e un’esperienza felice, oggi ultra-decennale, in parallelo ragionando attorno al ruolo della filosofia e, in particolare, su come la filosofia possa resistere in un panorama contemporaneo che pare relegarla a un ruolo sempre più marginale. Con il dialogo? Sì, tramite il dialogo, “mezzo principale attraverso cui essa cerca di ristabilire il suo ruolo di primato nella gerarchia delle attività spirituali” – e, se vogliamo, delle buone pratiche -, “seguendo il modello aristotelico che associa all’inutilità del Logos la sua importanza emancipatrice rispetto all’umana tendenza a creare mitologie”. Così, sempre dalla quarta di copertina, si legge: “Il libro propone un viaggio sulle tracce di questa forma di confronto, partendo dalle origini dialettiche fino alla trasformazione socratica del dialogo in terapia spirituale”. Si produce in questo modo – per chi meglio mastica la materia – un confronto serrato tra la prospettiva ‘socratica’ e quella ‘nicciana’ in virtù di una tesi, quella dell’autore, che vede in esso l’origine della tendenza contemporanea a concepire l’apparato tecnico-produttivo, cioè quello fondato sulla scienza, come “la fonte per la soluzione di tutti i problemi dell’uomo”. Da qui e alla luce delle conclusioni “il dialogo come forma più autentica del filosofare risulta l’opportunità più ampia attraverso cui l’umanità può uscire dalla desertificazione spirituale che, da un paio di secoli, accompagna l’incessante progredire della civiltà tecnico-produttiva”.

A sabato mattina, in Sala Tobagi ad Aulla alle 10.30, per saperne di più e poi produrre (o iniziare a produrre) una nostra idea. Tutta la popolazione è invitata.

___

L’autore. Umberto Crocetti dopo la Maturità Classica presso il Liceo Classico “T. Parentucelli” di Sarzana si è laureato presso l’Università degli Studi di Pisa, Facoltà di Lettere e Filosofia, con una tesi in filosofia medioevale dal titolo: “Ruggero Bacone, un frate francescano nel XIII secolo. Un’ipotesi di ricostruzione”. Dopo il servizio militare, ha iniziato la sua attività di insegnamento presso vari istituti liceali della provincia di Massa. A metà degli anni Novanta, è diventato docente di Storia e Filosofia presso l’IIS “Da Vinci” di Villafranca, in un primo tempo presso la sede del Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” e, successivamente, presso quella del Liceo Classico “Giacomo Leopardi” dove tuttora insegna come docente a tempo indeterminato. Nella scuola ha svolto vari incarichi di collaborazione come docente vicario e referente di sede. Dal 2006 è promotore e coordinatore del progetto “Cultura del Dibattito”, oggi allargato a tutti i licei della provincia nella sopraccitata rete di cui tiene il coordinamento. Come coordinatore ha guidato la selezione regionale toscana alla I Olimpiade Nazionale di Dibattito 2017 e attualmente si occupa della selezione regionale toscana per la II edizione, 2019. Collabora attivamente con alcune associazioni culturali del territorio e, in particolare, per il Centro Aullese di Studi e ricerche “Giulivo Ricci” ha pubblicato l’articolo “Galileo come segno di contraddizione” (La Spezia, 2010). Il suo libro critico, Il Dialogo. Paradossi ed opportunità (Agorà & Co., 2019), è disponibile – fra gli altri – al seguente link: https://www.ibs.it/dialogo-paradossi-opportunita-libro-umberto-crocetti/e/9788889526361.

Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!