L'antropologo Bellatala sabato ad Aulla: il ricavato dell'evento in beneficenza

Un evento benefico straordinario quello che si terrà sabato 10 marzo alle ore 17,30 presso la sala capitolare di San Caprasio di Aulla.
Protagonista sarà David Bellatalla antropologo, nato a La Spezia, e che ha risieduto ad Aulla. Bellatalla ha effettuato numerose ricerche etnografiche nel Centro e Sud America, in Asia e in Australia pubblicando libri, articoli scientifici e documentari. Dopo aver insegnato presso la UWA University di Perth nella Western Australia, si è trasferito in Mongolia per insegnare antropologia culturale e audio-visuale presso la Mongolian National University a Ulan Bator. Nel 2013 ha ricevuto la medaglia d’oro da parte del Governo e della Croce Rossa mongola per le sue attività umanitarie e per l’attenzione che da più di 15 anni dedica ad aiutare i bambini orfani e abbandonati della capitale.
Sabato illustrerà il suo progetto umanitario in Mongolia e presenterà il libro “Sull’Altipiano dell’io sottile.” Il diario inedito di Eugenio Ghersi dedicato alla spedizione italiana nel Tibet Occidentale del 1933. È tramite la vendita di questo libro che l’antropologo raccoglie i fondi per aiutare ragazze madri e bambini orfani. L’evento è organizzato dall’associazione Lunigiana Viva in collaborazione con il Comune di Aulla, il Centro Le Mie Radici di Barbarasco, il Gruppo Fotoamatori Tresana e gli Amici di San Caprasio.
Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!