Albianesi chiedono intervento di manutenzione stradale: a breve lettere di risarcimento danni

La lista delle problematiche dei cittadini albianesi sembra essere infinita. Dopo l’abusività di Costa Mauro, dopo l’inquinamento ambientale e acustico causato dal traffico che si crea ogni giorno negli orari di punta a causa della Ripa, anche il cattivo stato del manto stradale si va a sommare a una lista infinita che sta portando la popolazione all’esasperazione.

Per quanto i problemi legati alla manutenzione delle strade siano uguali in tutta la Lunigiana, gli albianesi, oggi, denunciano lo status delle proprie, minacciando Regione, Provincia e Comune di veder recapitate a breve termine lettere di rimborso danni per ciò che sta accadendo alle auto e alle moto ogni qualvolta il maltempo va a scoprire quelle buche invisibili che diventano vere e proprie trappole per i mezzi di trasporto.

Ma cosa fare se si finisce con la ruota in una buca e la vostra auto ne esce danneggiata? Di seguito alcuni passaggi fondamentali per ottenere il risarcimento.

Nel periodo invernale a causa delle piogge e del maltempo le condizioni delle strade peggiorano notevolmente con l’apertura di buche profonde che possono causare la rottura di gomme e cerchi. A volte sono piene d’acqua ed è difficile notarle e la mancata manutenzione fa sì che restino aperte per diverso tempo provocando danni.
Ma anche le frane possono portare terra e massi molto pericolosi sulla strada.
In caso si incappi in un incidente che provochi la rottura di una gomma o di cerchi, consigliamo di seguire questi passaggi per richiedere il risarcimento all’ente proprietario della strada:

1.  Fermarsi immediatamente mettendosi in una posizione sicura.
2. Fare le foto di buona risoluzione della strada anche panoramica inquadrando la buca e l’ambiente circostante per rappresentare meglio il luogo dell’incidente e la parte danneggiata dell’auto. Per mostrare a meglio la profondità ed il diametro della buca, mettetegli al suo interno un oggetto come un accendino o un pacchetto di sigarette, un cellulare o qualsiasi cosa che renda l’idea della sua grandezza dalla foto.
3. Contattate Carabinieri, Polizia o Polizia Locale che venga a constatare l’accaduto (anche se non faranno un vero e proprio rapporto di sinistro stradale, l’importante è che annotino l’intervento e che confermino la presenza della buca). Nel caso la pattuglia non dovessere sopraggiungere, non fatevene un problema, si può procedere anche autonomamente.
4. Al fine della richiesta di risarcimento danni, assicuratevi chi sia l’Ente proprietario della strada (strada urbana solitamente il comune, extraurbana la Provincia, superstrada l’ A.N.A.S. ed autostrada la società Autostrade s.p.a ma qui la faccenda è diversa…).

5. Ipotizziamo sia una strada comunale.
DOPO AVER ACCERTATO CHE LA BUCA NON ERA SEGNALATA DA NESSUN CARTELLO (SIA FISSO CHE MOBILE), scrivete una bella lettera indirizzata al Comune in questione nel quale dovrete specificare:
a) Data e ora del sinistro;
b) La vostra direzione di marcia;
c) L’esatta ubicazione della buca;
d) Se sono intervenute pattuglie ed in caso di quale Comando;
e) Descrizione danno subito;
f) Vostri recapiti quale indirizzo e numero di telefono.
Siate il più dettagliati possibile
Alla stessa allegate:
I) Fotocopia della vostra patente di guida;
II) Fotografie della strada e della buca;
III) Preventivo o fattura del meccanico/gommista;
IV) FOTO DA DOVE SI VEDE CHIARAMENTE IL DANNO SUBITO.
Quest’ultimo punto (IV) è forse il più importante in quanto, l’assicurazione del Comune che vi risarcirà, deve visionare il danno.
In mancanza della foto l’assicurazione potrebbe NON RISARCIRE oppure risarcire un forfettario nettamente inferiore al preventivo/fattura da voi presentata.

Consegnate tutto al Comune/Provincia e fatevi rilasciare una ricevuta.

Rammentate che l’assicurazione del Comune/Provincia risponderà solo ed esclusivamente se il sinistro è accaduto su una strada ASFALTATA (non mulattiere o strade di campagna) e se la buca NON ERA SEGNALATA.

Total
0
Condividi
Lascia un commento
Articoli simili
Total
0
Share
it_ITItalian

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!