Aeci chiarisce i meriti sui risultati ottenuti a favore degli abitanti di Fornoli: no a strumentalizzazioni

Da quanto uscito sulla stampa cartacea questa mattina in merito alle maxi bollette ricevute dagli abitanti di Fornoli e del resto del comune di Villafranca, si evince che il lavoro portato avanti da due mesi dall’Associazione dei Consumatori di Aulla, nelle persone del presidente Luigi Filippi e dell’avvocato Gabriele Gerini, sia stato in realtà terminato con esito positivo grazie all’intervento del sindaco Filippo Bellesi.

Testimoni e documentazione vogliono, tuttavia, che il merito sia ben lontano da quello che uno dei giornali più noti della Lunigiana millanta, e grande perplessità si è diffusa tra le parti protagoniste della trattativa e tra gli utenti stessi che hanno potuto partecipare e riconoscere il merito fondamentale di Aeci nell’aver ottenuto un risultato che, ad oggi, si può definire unico.

Alla luce di ciò che è stato scritto, il presidente dell’associazione Luigi Filippi interviene per chiarire affinché tutti i lunigianesi abbiano chiara la situazione e i ruoli che hanno avuto le parti nella trattativa con Eni Gas e nella riuscita della stessa:

“Vorrei fare una precisazione sulla quale, sono sicuro, non arriverà nessuna smentita. Non è mai esistito nessun faccia a faccia fra il sindaco Bellesi ed Eni Gas poiché le condizioni espresse nell’incontro di martedì scorso erano già state concordate privatamente e personalmente fra l’esponente di Aeci e quello della società di fornitura di gas per gli utenti iscritti all’associazione. Tutto ciò che è stato riportato in data odierna sulla stampa cartacea non corrisponde alla verità dei fatti.”

“L’associazione si ritiene comunque tranquilla nella consapevolezza di aver fatto un ottimo lavoro verso i cittadini. Non vuole scendere a nessuna polemica ma ritiene di intervenire a favore della chiarezza. Inoltre, – specifica ancora Filippi – mi dispiacerebbe che questa distorsione dei fatti possa essere frutto di opportunismi e strumentalizzazioni politiche a favore, non dei cittadini, ma di pochi eletti.”

Quella di martedì, quindi, è stata solamente una riunione volta a mettere al corrente l’amministrazione villafranchese degli accordi raggiunti dopo estenuanti mesi di collaborazione tra Aeci ed Eni. Un’amministrazione che, come è normale che sia, dovrà essere presente nei futuri passi verso la risoluzione totale del problema per il resto degli abitanti del suo comune.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!