44^ Ciamptada Aullese – tutte le classifiche del Corrilunigiana

RUBRICA DEL CORRI LUNIGIANA

Si è appena conclusa la regina delle gare del Corrilunigiana  (regina in quanto la gara più anziana e dalla quale è partito tutto quello che il compianto Franco ha fatto).

Siamo al giro di boa del circuito e si possono già tirare due somme, circuito in continua ascesa, media concorrenti per gara di circa il 20% maggiorata, partecipazione di atleti di un certo livello e importanza, società sempre più presenti, piccoli atleti molto numerosi,  proprio da questo vogliamo partire per commentare la 44^ Ciamptada Aullese, nel contorno della piazza del comune di Aulla allestita a festa dai fratelli Enzo e Massimo Codeluppi  (e tutto il loro numeroso staff) che stanno continuando l’opera creata dal compianto babbo nel migliore dei modi.

56 piccoli atleti ( l’orgoglio di Franco)  sotto l’attento  sguardo di una campionessa italiana quale Chiara Ferdani che proprio in questa corsa, in questo circuito, ha iniziato a macinare i suoi primi km di gare; Franco, aiutato dal papà Piero Ferdani, l’ha talmente spinta e seguita che lei ha ripagato con i continui successi italiani e speriamo anche prossimi anni internazionali.

I bambini si sono molto divertiti nei tre percorsi studiati da Enzo per far sì che ci fosse una vera battaglia. Il fratello d’arte Simone Ferdani stravince la categoria “B1”  incitato dalla sorella.  In cat. “A”1° Sentayehu Menghini, 2° Riccardo Bernieri, 3° Elia Tornaboni. In cat. “B1” dopo Ferdani, 2° Marco Valesi, 3° Thomas Lombardi, in cat. “B2”  1° Michele Demontis, in cat. “M” 1^ Stella Vita, 2^ Francesca Cerbai, 3^ Beatrice Campochiaro, in cat. “N1” 1^ Valentina Gussoni, 2^ Letizia Bassi, 3^ Giulia Landini, in cat. “N2” 1^ Soukaina Mahboub.

Ad Aulla per onorare  la gara nel ricordo di Franco sono giunti tantissimi atleti, tantissime persone riconoscenti ad un uomo umile che se ne stava sempre in disparte ma riusciva col suo carisma a trasmettere moltissimo.
Gli amici lo ricordano sempre, circa 170 atleti si sono iscritti alla gara, tanti anche soltanto per dire “io c’ero”.
Atleti anche infortunati che pur di fare la loro presenza sono arrivati ad Aulla e abbiamo trovato tra le righe il presidente del “Golfo dei poeti” Domenico Rollo che aiuta i fratelli nelle iscrizioni, il patron della “Pro Avis Castelnuovo Magra” Nicola Cappelli che schiera numerosi atleti, Graziano Poli presidente “Gruppo Alpi Apuane” che non voleva mancare e insieme alla sua signora ha fatto passeggiata insieme ai signori Fantasia, il presidente Roberto Scordamaglia “Arci Favaro” che seguiva i suoi atleti, il team manager degli Orange “Spezia Marathon DLF” Ercolini Massimiliano e i sindaci di Aulla Silvia Magnani che ricorda Franco nel suo intervento e ringrazia i fratelli Codeluppi per l’opera che stanno portando avanti in onore del babbo, quello di Licciana Nardi Enzo Manenti che commosso ha ricordato Franco come una persona straordinaria che è sempre nel suo cuore.
Ringraziamo, quindi, tutti quanti per la loro partecipazione.

Veniamo alla gara,:Enzo ha studiato un nuovo percorso di  12.200 metri, reputato dagli atleti molto bello; alle 18 in punto Chiara Ferdani start d’obbligo apriva le danze e gli atleti si involavano nel centro di Aulla per poi salire alla fortezza della Brunella e continuare il percorso passando per Selva, Cagina, Barcara, pista ciclabile e ritorno ad Aulla.

Radio corsa dava subito notizie positive a patron Cappelli, il suo gioiellino Gabriele Benedetti scandiva il ritmo di gara tallonato come un’ombra da Enrico Fantasia che voleva far bella figura per onorare la sua gara al meglio, al terzo posto sempre colori blu “Pro Avis” con Riccardo Quilico e Antonio Saccardi, poi un sempre più convincente Sergio Cappè.
All’arco gonfiabile di Sportlife Castelnuovo Magra vestito a festa giungeva dopo 44’45” il vincitore anche della passata stagione, un Gabriele Benedetti in continua crescita di forma, che lasciava a pochi secondi un perfetto Enrico Fantasia “Parco Alpi Apuane” 45’08”, terzo Riccardo Quilico 47’05”, quarto Sergio Cappè ” Gruppo Podistico Rossini” 47’21”  che lasciava in quinta posizione un grande Antonio Saccardi 48’11”.

Il gentil sesso era capitanato da Elena Bertolotti con i i colori della “Strafossone” e scandiva già dal via il suo ritmo sostenuto e lasciava a distanza Francesca Ferlazzo “Pro Avis Castelnuovo Magra” 57’50” e Sara Tognini “Apuania running” 58’32, Maria Luisa Spadoni “Pro Avis Castelnuvo” 58’56”, Luciana Bertuccelli “Pro Avis” 01:03:38.

Le premiazioni sono state un susseguirsi di emozioni, che si potevano captare anche dalla voce dello speaker Giorgio Malacarni che su questa gara ricorda  il suo passato da atleta sempre per merito di Franco; poi il colpo di scena a sorpresa: Massimo con voce tremante spiegava alle società che erano già state premiate che lui ed Enzo avevano pensato di trasferire un ricordo del loro babbo donando tre trofei vinti da Franco alle tre società che erano sul podio; un gesto importante che ci fa capire quanto tutti hanno apprezzato e stimato l’uomo umile di Aulla che ha creato la storia dell’atletica leggera nella nostra provincia ma con una visibilità in ambito nazionale.
Ancora grazie Franco che dal cielo supporti Enzo e Massimo a dare il meglio di loro stessi per la tua memoria.

La carovana del circuito si sposta sabato 9 luglio alle ore 18,00 al lago del sole di Massa dove si disputerà la 5^edizione della gara di Km 9 organizzata dalla sapiente coach dei piccoli runners Vittoria Bertellon, mentre domenica 10 luglio alle ore 9.30 su di un percorso di Km 9, si tornerà in Lunigiana e precisamente a Colla di Fivizzano dove i fratelli Ricciotti sono pronti ad accogliere gli atleti nel piccolo borgo fivizzanese.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Related Posts
Total
0
Share

Aiutaci a mantenere libero e gratuito questo giornale.
Una persona informata contribuisce a migliorare il mondo!