Covid, contagi tra i dipendenti del Comune di Licciana, il Sindaco ne era al corrente?

0
259

“Tra il mese di novembre e dicembre purtroppo tra i dipendenti del Comune di Licciana si sono registrati casi di positività in quelli che sono gli uffici tecnici. Il Sindaco ha ancora una volta evitato di rendere pubblica la notizia, mettendo a rischio chi magari in quei giorni è andato negli uffici ed ha avuto contatti più o meno stretti”. A dirlo è la lista all’opposizione in consiglio comunale Siamo Licciana, rappresentata da Francesco Micheli, Roberta Vallini, Andrea Galia e Martina Chiappini.  

“La comunicazione non è nemmeno stata data né a tutti i dipendenti, né alla minoranza. Perché questo silenzio? Non è certo colpa del Sindaco se ci sono dei contagi, né l’ammalarsi è una colpa. È una colpa invece non avere un protocollo chiaro per l’accesso ai servizi comunali, senza misurazione della febbre e la tenuta di un registro di chi accede al palazzo comunale. Nel caso di un contagio in un luogo pubblico, come può essere un bar o un ristorante, si procede alla chiusura e alla sanificazione oltre che al contattare tutte le persone che hanno avuto contatti. E non si capisce perché un Comune debba comportarsi in maniera diversa”.

“Siamo in un periodo storico che nessuno avrebbe mai voluto vivere e purtroppo le leggerezze possono costare molto care. Si spera che la sanificazione sia stata fatta rispettando le normative e che si siano date adeguate informazioni all’ufficio igiene rispettando per i contatti stretti il periodo di quarantena. Queste cose le richiederemo in un’interrogazione per capire precisamente le dinamiche e il rispetto delle norme igieniche”.

“È fondamentale però che venga garantito un protocollo di comportamento sia per gli accessi al palazzo comunale per tutelare i dipendenti e gli utenti, sia per evitare che situazioni come quella verificata a novembre possano creare ulteriori rischi sanitari”. 

“Il Sindaco – conclude la lista – è responsabile per la salute pubblica del Comune e dei suoi cittadini. Se venisse fuori che delle leggerezze hanno messo a rischio la salute dei dipendenti e dei cittadini, Martelloni dovrebbe dimettersi”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.