Scuola, come orientarsi per fare una scelta tra le opportunità formative

0
70

Avrà luogo venerdì 27 novembre, sempre dalle 17.30 alle 19.30, il terzo incontro promosso dagli istituti secondari di secondo grado Pacinotti – Belmesseri e Licei Da Vinci, e dall’assessorato all’istruzione dell’Unione dei Comuni della Lunigiana, per allargare gli spunti di riflessione che gli alunni in uscita dalle scuole del primo ciclo del territorio, unitamente ai loro genitori, sono chiamati a svolgere.

Volontà degli organizzatori è ancora una volta quella di aiutare a “orientarsi” fra le opportunità formative in base ai singoli talenti e passioni, ma anche a quello che è panorama formativo territoriale e le prospettive che la ricerca ci dice, potrebbe avere la nostra comunità e il nostro paese.
Le rilevanti conseguenze che oggi si stanno vivendo, causate dall’importante epidemia che ci ha colpiti, avranno rilevanze anche in termini di sviluppo occupazionale e di modifiche della vita, anche grazie ad un sempre più diffuso mondo digitale.

Tre i differenti spunti attraverso i quali gli organizzatori hanno voluto esplorare il panorama territoriale, tre voci diverse, sia per formazione che per provenienza. L’ultimo incontro si terrà venerdì 27 con il professor Emanuele Ferrari, docente di scuole secondarie di primo grado in una realtà appenninica. Con lui verrà approfondito cosa significhi  orientarsi per un ragazzo che, a 14 anni, deve decidere cosa farà da grande, senza però avere la certezza di ciò che il mondo e la società saranno da qui al 2030, anno ipotetico in cui dovrà affacciarsi al mondo del lavoro.
Da qui l’esigenza improcrastinabile di un nuovo dialogo intergenerazionale e interistituzionale per garantire scelte sostenibili, alla luce anche delle ipotesi occupazionali di un territorio “di mezzo” come la  Lunigiana, con l’accento sulle competenze indispensabili per poter essere protagonisti del proprio futuro.

“Esplorare la sorgenti, Spaesarsi per orientarsi” sembra davvero un terreno conoscitivo tutto da conoscere per completare la prima fase del percorso.

Da venerdì 4 dicembre saranno i singoli corsi e indirizzi a presentarsi.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.