La Spezia, controlli anti-Covid della Polizia sulle attività commerciali

0
82

Proseguono i controlli disposti dalla Questura della Spezia sul rispetto delle vigenti disposizioni anti-Covid nella provincia, intensificati su input del Comitato Provinciale Ordine e sicurezza pubblica.

La Squadra Amministrativa della Divisione PAS ha monitorato e verificato gli esercizi commerciali della piccola, media e grande distribuzione, compresi gli esercizi di vicinato, per accertare il particolare rispetto delle linee guida di settore, che prevedono, tra le altre, le misure del contingentamento degli ingressi, del distanziamento interpersonale, non trascurando la sensibilizzazione degli utenti riguardo al divieto di trattenersi all’interno degli esercizi controllati oltre il tempo necessario agli acquisti, evitando così la formazione di assembramenti.

Solo negli ultimi tre giorni  sono stati sottoposti a verifica 16  esercizi di grande e media distribuzione e 17 esercizi di vicinato. Non sono  emerse  violazioni  al  D.P.C.M., né riguardo al numero di avventori, per cui è sempre stata verificata la capienza massima consentita, né con riferimento  al loro distanziamento, essendo quasi ovunque regolamentato  dal personale  delle attività commerciali. Presso la grande distribuzione, viene effettuata la misurazione della  temperatura  dei  clienti  e  del  personale, presso  i  banchi  e  le  casse  sono posti  appositi distanziatori, o sono presenti strisce sui pavimenti indicanti le distanze da rispettare e tutti i locali sono risultati igienizzati regolarmente. 

Nei negozi di vicinato, i gestori hanno adottato misure diverse a seconda della capienza delle proprie attività commerciali, sia per la sanificazione degli ambienti, sia per il distanziamento sociale, in taluni fornendo anche, all’occorrenza, mascherine alla clientela che ne fosse sprovvista. Controllate anche le attività commerciali con servizio d’asporto.

Importante l’opera di riscontro sul posto effettuata dagli agenti e di sensibilizzazione al pieno rispetto delle precauzioni sanitarie che, nelle scorse settimane, prima della qualificazione a zona arancione, avevano visto una certa attenuazione. I controlli proseguiranno fino al 3 dicembre, attuale data di scadenza della classificazione di questa provincia in fascia ad alto rischio.

La Spezia 21 novembre 2020

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.