Sinistra Unita Fivizzano, dura replica al Sindaco

0
256

“Leggiamo dalla stampa un’altra uscita furori luogo del Sindaco Giannetti per quanto riguarda gli eventi che hanno portato alla formazione della giunta comunale nel 2019 e successivi”. Si apre così il comunicato di Sinistra Unita.

“È utile ricordare al Sindaco, forse colpito da un attacco volontario e momentaneo di alzhaimer, che nell’aprile 2019 il Sindaco aveva stretto un patto con Sinistra Unita che in caso di elezione del suo consigliere sarebbe aspettata una rappresentanza in giunta come alle altre forze politiche che componevano la maggioranza (Pd. Socialisti)”.

“Dopo esser riusciti ad eleggere come consigliere Luca Confetti e ad aver vinto le elezioni come coalizione, durante le consultazioni per la formazione della giunta con il Sindaco Giannetti, il direttivo nostro proponeva un nome esterno per ricoprire il ruolo di assessore”.

“Il Sindaco disse che un esterno non era la soluzione giusta in quanto bisognava valorizzare chi era stato eletto, allora è stato proposto Confetti come assessore ma anche in questa circostanza il nome veniva rigettato dicendoci che ci voleva il nome di una donna. Trovato il nome della donna ,il Sindaco ,rigettò per la terza volta questa proposta in favore di un nome femminile del capoluogo alla sua prima apparizione politica”.

“Pertanto, al fine di non far nascere un’amministrazione zoppa a causa del non rispetto dell’accordo da parte del Sindaco abbiamo proposto di mantenere il taglio delle indennità dei componenti di giunta (come fatto dalla precedente giunta Grassi) , creando un apposito fondo per abbattere di circa il 30% il costo sostenuto dalle famiglie del territorio per le mense scolastiche, e di rimanere in maggioranza”.

“La prima persona a lamentarsi dell’andamento della propria giunta nell’ultimo anno è stato proprio il primo cittadino, dove metteva in evidenza l’assenza degli assessori e di trovarsi a fare tutto da solo e paventava un rimpasto di giunta consultando prima le forze politiche”.

“Quando il nostro ex consigliere ha aderito al Pd, la coerenza e rispetto questi sconosciuti, il tutto grazie alla mediazione del vice sindaco….. Abbiamo chiesto un incontro al Sindaco dove dichiarava che avrebbe effettuato un incontro con tutte le forze di coalizione per costituire una giunta più dinamica ed efficace. Peccato che per l’ennesima volta non abbia mantenuto fede alla parola data, elemento caratterizzante del suoi quasi due anni di mandato”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.