Si rinnova la Bandiera Arancione a Fosdinovo

0
254

Fosdinovo è Bandiera Arancione dal 2014, un marchio di qualità turistico-ambientale istituito dal Touring Club Italiano 22 anni fa. Da allora, 2.932 Comuni si sono candidati per il riconoscimento e 247, dunque l’8% di essi, lo hanno ottenuto. In Toscana sono, ad oggi, 38 i Comuni riconosciuti.

Il riconoscimento viene rinnovato ogni tre anni e, a fine 2020, tutti i Comuni, compreso quindi Fosdinovo, devono presentare una nuova candidatura che il TCI valuta in base ad un modello di analisi basato su accoglienza, ricettività e servizi complementari, fattori di attrazione turistica, sostenibilità ambientale, struttura e qualità della località. Viene valutato anche il miglioramento effettuato e fornite indicazioni per progredire ancora.

Cosa qualifica Fosdinovo? Una buona capacità di accoglienza grazie alle indicazioni turistiche fornite con il Centro Servizi Visitatori e al sito e pagina Facebook VisitFosdinovo; una consistente ricettività garantita da molti operatori privati e dai servizi disponibili per i camper; tantissimi fattori di attrazione turistica, di cui il Castello Malaspina è il principale, accompagnato dal Museo della Resistenza, dalle chiese e monumenti, dagli itinerari possibili a piedi, a cavallo e in bici, dalle produzioni tipiche, in primis la consistente produzione di vini di qualità; l’attenzione ambientale che viene attuata per le singole iniziative intraprese; una qualità di vita e paesaggio invidiabile che viene percepita da chiunque visiti il suo territorio.

Il rinnovo del riconoscimento non è scontato ed è sempre una occasione di riflessione su ciò che si è fatto e come lo si è fatto che aiuta a innalzare il livello. Se ciò accadrà sarà un bene per Fosdinovo e conseguentemente anche per tutta la Lunigiana che avrà più facilmente l’occasione di mostrarsi nella sua interezza ai soci TCI.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.