Controlli anticrimine e anticontagio dal centro dalla periferia della Spezia

0
187

Nel pomeriggio di martedì 20 ottobre è stato effettuato un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e del degrado urbano, nonché alla verifica del rispetto della normativa anticontagio.

Alcuni equipaggi della Squadra Volante, unitamente a due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, hanno eseguito una serie di controlli nel capoluogo spezzino, in particolar modo nei quartieri Migliarina, Umbertino, Rebocco e Pegazzano. Nel corso del servizio, gli agenti della Polizia di Stato, sotto la direzione del Dirigente dell’UPGSP Commissario Capo dott. Mulas, hanno proceduto a controllare alcuni giovani che si trovavano all’interno del parco Villa Ferrazzi, vicino a piazza Concordia; uno di questi, un cittadino domenicano di 28 anni, veniva trovato in possesso di circa 11 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Già conosciuto dalle forze di polizia per vari precedenti per rissa, resistenza a pubblico ufficiale e stupefacenti, risulta essere irregolarmente presente sul territorio nazionale; pertanto, oltre alla denuncia prevista dall’art.10 del DL 286/98, lo stesso veniva assoggettato a provvedimento di espulsione e munito del conseguente ordine del Questore a lasciare l’Italia entro cinque giorni.

Poco più tardi, in piazza Brin, tra gli altri veniva controllato un cinquantunenne dominicano il quale, oltre ad essere gravato da numerosissimi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, risultava inottemperante ad un provvedimento di espulsione emesso nei suoi confronti dal Prefetto di Firenze l’11 maggio 2020; a seguito di ciò, lo straniero veniva segnalato all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art.14 comma 5ter del DL 286/98 e munito dei previsti provvedimenti a cura dell’Ufficio Immigrazione.

Durante uno dei numerosi passaggi in piazza Verdi, veniva notato un gruppo di ragazzi che conversavano tra loro sulla Scalinata Filia; gli stessi, che non ponevano in essere alcuna violazione della normativa relativa all’emergenza sanitaria in atto, venivano identificati ed allontanati, a fini antiassembramento.
Nel corso del servizio pomeridiano venivano controllati diversi esercizi pubblici e gli avventori in essi presenti, senza rilevare alcuna irregolarità e constatando il pieno rispetto delle normative anti –Covid.
Nel complesso, sono state identificate 28 persone, 14 delle quali con precedenti penali o di polizia.

Nella serata, inoltre, sono stati effettuati ulteriori controlli a circoli privati in Corso Cavour, Via San Cipriano, via Corridoni ed esercizi pubblici maggiormente frequentati dall’utenza giovanile da parte di personale della Squadra di Polizia Amministrativa, senza rilevare alcuna anomalia in alcuna attività e riscontrando il rispetto delle distanze interpersonali ed il corretto uso della mascherina.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.