Nel comune di Fivizzano un intervento di GAIA da oltre 120mila euro per ammodernare la rete

0
293

Nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione di GAIA S.p.A. si è riunito per approvare un intervento sulla rete acquedotto in località Pratolungo, nel Comune di Fivizzano, con l’obiettivo di superare i fenomeni di torbidità legati alla vetustà della condotta presente e così incidere positivamente sulla continuità del servizio e sulla qualità dell’acqua erogata agli utenti residenti nella località.

780 metri di nuova tubazione in ghisa e da 365 metri di tubazione in PEAD, per un totale di 1145 metri di rete acquedottistica e 33 allacci, andranno a sostituire un tratto di tubazione ormai obsoleta e soggetta a frequenti rotture a causa del naturale deterioramento. L’importo dei lavori, che sono inclusi nel Programma degli Interventi 2020-2023 e che saranno avviati dopo l’espletamento delle regolari procedure di gara, è stimato complessivamente in circa 120 mila euro, mentre il tempo di realizzazione dell’intervento è di 120 giorni per la parte civile ed idraulica.Tutti i materiali idraulici da impiegarsi è stabilito che siano scelti secondo criteri di qualità.

Il sindaco Gianluigi Giannetti ha dichiarato: “sono soddisfatto di questo ulteriore intervento di Gaia che va a sistemare una situazione complessa.  Ringrazio Gaia spa per l’attenzione dimostrata nei confronti dei cittadini della nostra comunità.”
“GAIA è impegnata nella prosecuzione dei lavori di ammodernamento delle reti e di potenziamento degli impianti: nonostante la grave crisi sanitaria non ci fermiano e in ordine di priorità stiamo gestendo la manutenzione delle infrastrutture al meglio possibile. I cittadini hanno diritto ad un servizio pubblico efficiente oggi più che mai.” ha dichiarato il presidente di GAIA Vincenzo Colle.

Tecnicamente l’intervento consisterà in una sostituzione di una porzione di condotta di acquedotto in pressione ricadente sotto strada asfaltata, in parte provinciale ed in parte comunale, con alcuni attraversamenti in corrispondenza di allacci. Gli scavi verranno eseguiti con mezzi meccanici tradizionali di dimensioni e portate adeguate al tipo di lavoro. Sarà possibile l’esecuzione di scavi anche a mano, in particolar modo nelle prossimità dei numerosi sottoservizi ivi presenti. A tal proposito si adopererà particolare cura nella recinzione e delimitazione del cantiere mobile, provvedendo all’apposizione dei cartelli di avviso e delle lanterne per i segnali notturni sulle aree di intervento e rendere sicuro il transito degli automezzi e delle persone, il tutto ottemperando alle prescrizioni del Codice Stradale e le norme di sicurezza.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.