Cara Puntremal replica al PD sulla Scuola di Via Roma

La replica della maggioranza: "L’Amministrazione ha fatto e sta facendo tutto il possibile: la minoranza ed il PD mentono a loro stessi!"

0
298
Pontremoli

Riceviamo e pubblichiamo la risposta di Cara Puntremal al comunicato dell’opposizione in consiglio comunale a Pontremoli.

La minoranza non sa più che pesci prendere e riesce a mentire anche a se stessa!
Le problematiche sul finanziamento della nuova scuola di via Roma sono oggetto di dibattito in Consiglio Comunale e nell’opinione pubblica da moltissimi mesi.
Gli atti di revoca dello stesso da parte della Regione, così come le impugnative connesse, sono state e sono materia di confronto quasi in ogni seduta consiliare.
Come al solito i bugiardi sono proprio i consiglieri del PD che fingono di tanto in tanto di dimenticare lo stato delle cose per sollevare polemiche strumentali nella speranza che i cittadini abbocchino!
È davvero il colmo se consideriamo che, come noto, in ogni attività legata alla ristrutturazione di scuole superiori il Comune si è sostituito con tutti gli sforzi possibili ad una Provincia che si è spesso dimenticata di Pontremoli (anche quando amministrava proprio il PD!!!) sia in termini di pianificazione della rete di dimensionamento scolastico che in termini di ricerca/concessione di risorse. In merito ed una Regione a sua volta solo pronta a censurare secondo il proprio piacimento, tanto da negare risposta, da mesi ormai, alle istanze di accesso agli atti presentate per capire quale atteggiamento è stato tenuto nei confronti di domande di finanziamento di altri comuni.
La verità sull’edificio di Via Roma, scritta e detta sempre con chiarezza, è ‘sfuggita’ solo alla malafede dell’opposizione: l’amministrazione ha a suo tempo sopperito in tempi record all’immobilismo della provincia presentando un progetto a valere sul piano triennale dell’edilizia scolastica 2018/2020; le carenze sollevate da Soprintendenza e Regione sul presunto interesse culturale dell’edificio sono oggetto di valutazione (e se saranno ritenute sussistenti sarebbero state comunque elemento ostativo ad ottenere il finanziamento attraverso quel piano); i nuovi strumenti per ottenere contributi, come già ampiamente prospettato, saranno tutti prontamente attivati dal Comune (a scanso degli sgambetti vari subiti).
Tutte cose che i consiglieri del PD sanno bene, ma che in danno alla Città, cercando di addossare ad altri responsabilità, evitano accuratamente di ricordarsi…

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.