Comitato L’Acqua di Tutti: “Quanti hanno avuto accesso al bonus idrico di Gaia per il Covid?”

0
330
gaia acqua

Il comitato L’Acqua di Tutti, di Massa interviene sulla questione bonus idrico Covid-19 stanziato da Gaia Spa.

“Come avevamo sottolineato in precedenti comunicati – spiega il presidente del comitato Alfonso Baldi – accedere a tale bonus era pressoché impossibile visti i paletti messi da Gaia e tale provvedimento era stato solo una autocelebrazione da parte della società idrica sfruttando per un ritorno di immagine e politica una situazione drammatica come quella del Covid-19.

Come comitato abbiamo fatto un accesso agli atti per sapere quante richieste ci fossero state e quante accolte e respinte. Solo dopo una sollecitazione da parte del difensore civico toscano e ben oltre 90 giorni (i tempi di risposta dovrebbero essere 30 giorni), Gaia ci ha risposto confermando così i nostri sospetti. Infatti su 250.000 utenze solo in 804 hanno fatto domanda e tra questi solo in 474 hanno potuto accedere a tale bonus. Sappiamo tutti in che difficoltà economiche sono state messe le famiglie italiane dal Covid, e allora perché Gaia ha fatto una campagna facendosi bella di 1 milione di euro stanziati per aiutare chi era in difficoltà per poi limitarne all’osso chi poteva avvedervi?

Questa è l’ennesima dimostrazione che Gaia sta rispecchiando sempre di più la politica della società privata che pensa all’immagine e all’interesse e solo dopo viene l’utente quale essere umano, considerato altrimenti solo una fonte di guadagno. In oltre è bene ricordare che tali aiuti o bonus come amano chiamarli vengono messi negli investimenti e pertanto in tariffa a chi poi l’acqua la paga regolarmente più del vino. Quanto ancora ci vorrà perché la politica faccia ciò che chiedono gli utenti che sono poi lo stesso popolo sovrano e porti l’acqua a una gestione pubblica? Quanto ha speso Gaia di soldi per l’utente per far fare uno studio che dice che si può fare? Purtroppo – conclude Baldi – ogni politico di turno piazza i suoi uomini nel consiglio di amministrazione e pertanto è opinione di tutti che Gaia serva solo alla politica per piazzare politicanti”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.