Tumore al seno: la Lilt chiede a 17 sindaci della provincia di illuminare di rosa un monumento nel mese di ottobre

0
263

Evelyn Lauder, già vice presidente della Estèe Lauder, gigante mondiale dei cosmetici, nel 1992 ideò la campagna denominata “Nastro Rosa” che ha come simbolo il nastrino rosa “Pink Ribbon” riconosciuto da tutti come segno della lotta contro il tumore del seno e che viene celebrata a livello mondiale nel mese di ottobre.

“Per richiamare l’attenzione sull’importanza della prevenzione – spiega la Lilt (Lega Italiana per la lotta contro i tumori) – sono stati invitati i sindaci dei 17 comuni della provincia di Massa Carrara ad illuminare di rosa un monumento del proprio comune. Questo semplice gesto dimostra sensibilità verso una patologia che vede la nostra provincia, purtroppo, ai primi posti a livello nazionale quanto a frequenza (il cui tasso di incidenza nella nostra provincia è purtroppo ai primi posti a livello nazionale di questa triste classifica).
Una diagnosi precoce permette di diagnosticare tempestivamente i tumori nel loro stadio iniziale, così da poter curare la malattia nelle prime fasi incrementandone la possibilità di guarigione e abbassandone la mortalità.
Il tumore al seno, infatti, ha ottime possibilità di guarigione; la sopravvivenza media dopo 5 anni dalla diagnosi è di circa l’87% e raggiunge l’80 % dopo 10 anni dalla diagnosi (Rapporto AIOM – AIRTUM 2019).
Il periodo che ci siamo lasciati alle spalle – l’emergenza Covid 19 – ha distolto l’attenzione dei cittadini dal tema della prevenzione tumorale, ma è necessario ricordare che ogni giorno in Italia circa 1000 persone ricevono una nuova diagnosi di tumore e che il tumore al seno, con circa 53000 nuovi casi nel 2019, rappresenta la neoplasia più frequente.

Riteniamo pertanto importante sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione di questa malattia, adottando corretti stili di vita, imparando ad effettuare l’autopalpazione e sottoponendosi a controlli adeguati.

Nel mese di ottobre, grazie alle prestazioni gratuite di medici specialisti (senologi e radiologi) e all’impegno delle nostre instancabili volontarie, sarà possibile sottoporsi a visite specialistiche ed esami ecografici al seno.

I suddetti controlli sono rivolti in modo particolare alle donne escluse dal programma di screening dell’ASL, in modo da ampliare l’offerta ed estendere i controlli preventivi ad una maggiore utenza; in questi ultimi anni si sta assistendo, infatti, ad un numero crescente di giovani pazienti con diagnosi di tumore al seno.

Si invita pertanto la popolazione femminile a telefonare al numero 0585 48828 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12. Una nostra volontaria prenderà nota della richiesta e comunicherà l’orario e il giorno della visita.
Si ricorda che gli ambulatori della Lilt di Massa Carrara hanno sede a Massa in via Democrazia 19 (primo piano)”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.