Covid a La Spezia, il Sindaco Peracchini: “Ora basta con le fake news, spegniamo insieme questo focolaio”

0
189

A seguito di una visita alle attività commerciali e alla cittadinanza del quartiere Umbertino, il Sindaco Pierluigi Peracchini dichiara quanto: “La più grande fake news al tempo del Coronavirus spezzino è la ‘zona rossa’ dell’Umbertino, un’invenzione costruita ad arte dalle opposizioni che ha avuto la diretta conseguenza di aver gettato in confusione un’intera città e aver messo in ginocchio il tessuto commerciale del quartiere – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – Noi non glielo permetteremo: superato il focolaio, infatti, l’Amministrazione farà una manovra economico-sociale mirata per tutta la Città e per questo quartiere storico in particolare, che rappresenta una risorsa e una ricchezza e che negli ultimi tre anni abbiamo sostenuto e valorizzato”.

“Oggi però dobbiamo salvarlo e proteggerlo, anche dalle menzogne: che l’Umbertino sia ‘zona rossa’ è una menzogna, perché si può vivere come sempre, semplicemente non si possono fare assembramenti, e ci mancherebbe altro nella situazione sanitaria in cui ci troviamo. Che l’ordinanza abbia ragioni razziali e non sanitarie è una menzogna, vile e infamante: tutti i cluster in Italia, in Liguria, alla Spezia sono tracciati dalle autorità sanitarie e tutte le misure sono adottate ad esclusiva tutela della salute pubblica. Che il sistema ospedaliero spezzino sia saturo è una menzogna, perché solo il San Bartolomeo a Sarzana ha ancora, come ospedale Covid, abbondanza di posti letto dedicati in caso di emergenza. Mentire sistematicamente alla cittadinanza, mettere in dubbio le ordinanze di contenimento del contagio, paventarne illegittimità offrendo il fianco a pericolosi alibi per non ottemperarle e utilizzare la paura come strumento di pressione sociale con i contagi in aumento è semplicemente disgustoso e espone tutti ad un rischio altissimo. Ora basta, rientriamo tutti nel perimetro della ragione e impegniamoci insieme a spegnere questo focolaio».

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.