La Spezia, la Polizia indaga su un furto ai danni di un anziano al bancomat

0
96

Nella tarda mattinata di ieri, un ottantenne spezzino è stato vittima di un raggiro all’interno della saletta bancomat presso un istituto di credito sito in Viale Italia. L’anziano, chiamato il Numero Unico di Emergenza, è stato raggiunto sul posto dagli agenti delle Volanti ai quali ha raccontato di aver subito un furto da parte di due individui, un uomo presumibilmente di 40anni, alto circa 1.85 cm, capelli neri, di corporatura longilinea e incarnato chiaro, ed una donna di circa 30anni, alta più o meno 1.75 cm e con capelli scuri i quali, mentre il denunciante procedeva ad inserire il PIN e a prelevare del contante dallo sportello A.T.M., si sono introdotti nella saletta adibita ai prelievi e, senza proferire parola, lo distraevano facendogli notare a gesti di avere accanto ai suoi piedi sul pavimento una banconota da € 20,00.

Nello spiegare che la banconota in questione non fosse sua in quanto la somma erogata dal bancomat risultava essere quella richiesta, l’anziano ha distolto l’attenzione dallo sportello A.T.M. per qualche minuto con la carta bancomat inserita. Una volta uscito dal locale dell’istituto di credito, ha ricevuto un sms sulla sua utenza telefonica il cui testo lo informava che aveva effettuato un secondo prelievo di € 1600,00, somma giornaliera massima erogabile, rendendosi conto di essere stato raggirato.

L’uomo ha bloccato subito la sua carta bancomat e ha contattato quindi la Polizia di Stato, fornendo tutti i dettagli utili agli investigatori.

Se ne partecipa la dinamica anche per informare la cittadinanza su questa nuova dinamica criminosa, verosimilmente posta in essere da persone di mestiere provenienti da fuori regione.

Le indagini sono state attivate immediatamente dalla Squadra Mobile che ha proceduto all’acquisizione dei filmati delle telecamere di sorveglianza dell’istituto di credito ed ha divulgato agli operatori di Polizia operanti sul territorio, la descrizione dei due individui resisi rei dell’atto criminoso, monitorando attivamente tra gli altri obiettivi, anche gli sportelli ATM degli istituti di credito per prevenire ulteriori atti illeciti da parte di criminali specializzati in truffe e raggiri.

La Spezia 14 settembre 2020.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.