La Spezia, fine settimana di controlli nella movida per la Polizia

0
231

A seguito delle determinazioni che sono state prese dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, sabato 8 agosto, su disposizione del Questore di La Spezia, è stato organizzato un servizio straordinario del controllo del territorio interforze finalizzato al controllo della “movida” nei principali luoghi di aggregazione cittadini. Il servizio, diretto da un funzionario, ha visto la partecipazione di equipaggi della Squadra Volante, della Questura, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, con ausilio di un’unità cinofila antidroga, e della Polizia Municipale.

Le zone sottoposte a particolare attenzione sono state: Quartiere Umbertino, Piazza Brin, Corso Cavour, Piazza del Bastione, Piazza Sant’Agostino, Piazza Verdi e Giardini Pubblici.

Tali controlli sono stati finalizzati a  verificare il rispetto degli orari di chiusura degli esercizi commerciali al dettaglio previsto per ore 21.00 e dei luoghi di somministrazione di cibo e bevande alcooliche, previsto per le ore 02.00, nonché la cessazione di ogni attività musicale dalle ore 01.00 alle ore 06.00 ed il consueto rispetto delle norme di contrasto al contagio epidemiologico e relativi assembramenti.

Nel corso della serata, personale della Guardia di Finanza, con l’ausilio dell’unità cinofila, ha segnalato alla Prefettura un giovane sedicenne spezzino per possesso di sostanze stupefacenti tipo hashish per uso personale, che è stato successivamente affidato al padre.

Poco dopo, è stato rintracciato da personale della Polizia di Stato un quarantasettenne cittadino della Repubblica Dominicana nei cui confronti risultava pendente un rintraccio per la notifica della misura cautelare in carcere per il reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex moglie. Lo stesso, già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa, alcuni giorni fa – violando la stessa – si era portato presso l’abitazione della donna, aggredendola e provocandole lesioni giudicate guaribili in 10 giorni, per cui su proposta della Questura, il GIP presso il Tribunale della Spezia aveva emesso la misura cautelare della custodia in carcere. Il soggetto, rintracciato in un market di Via XX Settembre, è stato quindi accompagnato presso i locali della Questura, ove gli veniva notificato il predetto provvedimento e quindi successivamente associato presso la locale casa circondariale per l’adempimento del provvedimento esecutivo.

Nel corso dell’intero servizio sono state controllate 61 persone di cui 34 cittadini stranieri, 10 minori e 9 con precedenti penali e di polizia.

Va sottolineato che i controlli sono proseguiti anche nella giornata di domenica 09 agosto, ed hanno visti coinvolti anche le varie specialità presenti nella provincia; al termine di questo fine settimana, sono state controllate da parte della Polizia di stato 486 persone, di cui 97 cittadini stranieri e 157 autovetture.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.