La Spezia: servizio della Polizia del weekend, due denunce e un soccorso

0
247

Nell’ambito del dispositivo interforze finalizzato al controllo della “movida” e svolto a cura di equipaggi della Questura, dell’U.P.G.S.P., di militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, di personale della Polizia Municipale, oltre a volontari dell’A.N.P.S. e della C.R.I., nei principali luoghi di aggregazione della Spezia, sabato sera 01 agosto, verso le ore 23.30, gli operatori della Polizia di Stato sono intervenuti nei pressi di un pubblico esercizio di Via della Canonica ove era stato segnalata la presenza di un uomo, seduto ad un tavolino all’esterno del locale, che occultava un grosso coltello.

Gli agenti hanno individuato la persona, ancora seduta al tavolino, cittadino indiano 44enne residente alla Spezia, soggetto di indole violenta già noto agli operatori, il quale, per la folta presenza di avventori nel locale, è stato accompagnato in Questura dove, a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un’arma da taglio e pertanto denunciato in stato di libertà per porto abusivo di coltello, debitamente sequestrato.

Alle successive ore 01.00  i militari della Guardia di Finanza  e dell’Arma dei Carabinieri presenti in piazza Beverini, dopo aver udito forti colpi inferti ad una saracinesca, sono intervenuti in piazzetta Del Santo e, dopo un breve inseguimento a piedi, sono giunti in Piazza Cesare Battisti dove hanno fermato un cittadino marocchino 19enne pregiudicato residente alla Spezia, regolare sul territorio nazionale, che è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Dalle verifiche effettuate dal personale della Polizia Municipale alle attività commerciali non sono emerse  violazioni all’Ordinanza Sindacale  n.95 del 31.7.20.  Si è constatato altresì il rispetto dell’orario di chiusura, alle ore 02.00,  dei pubblici esercizi ubicati nell’area territoriale prevista dalla predetta Ordinanza.

Nella serata di sabato complessivamente sono state controllate 24 persone, di cui 17 cittadini stranieri  e 2 minori, e 10 con precedenti di polizia.

L’intensificazione dell’attività di controllo del territorio si è sviluppata  in tutto l’ambito provinciale anche tramite l’apporto fondamentale delle Specialità della Polizia di Stato.

In particolare la mattina di sabato 1 agosto, nell’ambito dei servizi dedicati per il controllo in mare svolti da personale specializzato dell’U.P.G.S.P. e del Centro Nautico e Sommozzatori della Spezia, con l’impiego di Acquascooter, l’equipaggio che stava perlustrando la costa nel tratto Rada-Lerici verso le ore 10.20, ha notato un natante alla deriva all’altezza della punta del molo E.n.e.l..

Gli operatori, dopo aver verificato che gli occupanti non riuscivano a far ripartire l’imbarcazione  arrestatasi a seguito di avaria del motore, tenuto conto che il gommone con motore fuoribordo si trovava in un’area confinante con  la zona del Porto Mercantile ove avrebbe potuto scarrocciare pericolosamente in aree di manovra navi e/o merci, dava assistenza al natante trainandolo nel luogo più vicino adatto a ricevere il mezzo in sicurezza che nella circostanza è risultata la Darsena Pagliari.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.