Bagnone, l’impegno del comune dopo la pandemia

0
227
Carletto Marconi Bagnoni

“L’Amministrazione comunale, dopo aver accompagnato la Comunità nel difficile percorso della fase acuta della pandemia, vuole continuare ad essere vicina alle persone e alle attività in questa lunga ripartenza. Abbiamo così introdotto una serie di riduzioni considerevoli sulla Tassa dei rifiuti (TARI) per sgravare le fasce più deboli della popolazione e più esposte ai contraccolpi della crisi economica e, dall’altra parte sostenere il tessuto commerciale e produttivo che garantisce occupazione e servizi”, a dirlo è il sindaco di Bagnone Carletto Marconi.

“Abbiamo così deciso di confermare le riduzioni già presenti lo scorso anno e di aggiungere l’ESENZIONE dal pagamento del tributo per le famiglie con reddito ISEE uguale o inferiore a 6.000 €. Inoltre sempre per le famiglie, per consolidare la presenza e la ripresa dell’attività agricola, si è disposta la riduzione del 30% sui fabbricati rurali ad uso abitativo condotti da agricoltori professionisti”.

“Dall’altro lato, per le utenze non domestiche, abbiamo provveduto ad intervenire in maniera importante per esentare il pagamento dello smaltimento nel periodo di lock down e questo si traduce nella riduzione del 25% della tassa per coloro che hanno subito la chiusura forzata. Inoltre, abbiamo disposto ulteriori risorse economiche, per dare una riduzione aggiuntiva del 25% a tutte le attività che stiano subendo i contraccolpi della crisi economica”.

“Infine per dare nuova speranza e dimostrare quanto crediamo nell’impegno e nel coraggio dei nuovi imprenditori, garantiamo la riduzione del 50% della tassa il primo anno e del 25% il secondo anno di attività. Per garantire queste riduzioni il Comune ha stanziato 26.000,00 € di risorse proprie, investendo sul sostegno a cittadini e imprese”.

“Inoltre l’Amministrazione Comunale nel difficile periodo del “Look Down” si è attivata per dare sostegno alle famiglie più in difficoltà distribuendo buoni alimentari e farmaceutici per circa 12.000 euro spesi presso gli esercizi commerciali del territorio”.

“Ringrazio quindi tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza e le Associazioni che si sono impegnati per dare alle famiglie il supporto necessario.”

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.