È iniziato il campus estivo a Mulazzo: laboratori didattici, giochi e svago.

0
267

È terminata la prima settimana del campus estivo di Mulazzo, con una partecipazione di 40 iscritti, aperto dalle 8.30 alle 17 delle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì.

I giovani iscritti, tra i 5 e i 13 anni, si alternano tra attività didattiche, di gioco ed esperienziali, per trascorrere un’estate in cui, dopo la lunga chiusura delle scuole dovuta a Covid 19, i ragazzi potranno prendere nuovamente confidenza con banchi di scuola e socializzazione, è stata realizzata infatti una vera e propria aula all’aperto.

Il campus, oltre al sostegno del comune di Mulazzo, del circolo Anspi San Giuseppe e degli insegnanti della scuola Livio Galanti di Arpiola, ha potuto contare sul supporto della Fondazione Carispezia che, tramite la Pro Loco di Mulazzo, ha finanziato l’iniziativa permettendo di renderla completamente gratuita.

“Siamo molto soddisfatti del Campus estivo organizzato – ha commentato il sindaco Claudio Novoa – Il ringraziamento a tutti coloro che stanno contribuendo a questo successo che acquisisce ancor più valore dopo il periodo da poco vissuto. Si tratta infatti di un primo approccio, prima del ritorno sui banchi a settembre, con la didattica e con la socialità. Un servizio di grande utilità per le famiglie del territorio, che possono così contare su un valido aiuto nella gestione della quotidianità. Laboratori di lettura di libri, di giochi, di teatro, ai quali si aggiunge, nelle prime due ore della giornata, didattica vera e propria grazie alle insegnanti della Livio Galanti di Arpiola, che si sono messe a disposizione gratuitamente per supportare l’intera iniziativa”.

“Per questo ringraziamo la dirigente scolastica e tutto il corpo docente che contribuisce al campus – ha commentato l’assessore del comune di Mulazzo Giorgio Santi – il circolo Anspi San Giuseppe di Arpiola con il presidente don Marco Giuntini e il vice presidente Simone Romiti, il Centro giovanile, la Pro Loco e Fondazione Carispezia, che ha garantito la gratuità, e tutti i giovani che si stanno rendendo disponibili per supportare gli educatori”.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.