Movida, alcoltest gratuiti in centro per i ragazzi SNA e Croce Rossa insieme per la sicurezza stradale

0
210
Una serie di screening gratuiti con alcoltest tra la movida del centro storico per sensibilizzare i giovani a un comportamento sicuro quando si è alla guida. È “Saturday night live”, il progetto lanciato dalla Croce Rossa della Spezia con il sostegno del Sindacato nazionale degli agenti di assicurazione (SNA), e presentato questa mattina dal Presidente della Croce Rossa della Spezia Luigi De Angelis e dal Presidente nazionale dello SNA Claudio Demozzi, alla presenza del Sindaco Pierluigi Peracchini, del Prefetto Maria Luisa Inversini e dell’Assessore alla sicurezza Gianmarco Medusei.
COSA PREVEDE L’INIZIATIVA
I Giovani della CRI spezzina, a partire da sabato 11 luglio e fino a novembre, sottoporranno i frequentatori della movida serale nel centro storico a una serie di alcoltest gratuiti, distribuendo ai ragazzi anche degli alcoltest monouso utilizzabili liberamente, insieme a brochure informative sui buoni comportamenti da seguire per evitare rischi quando si è alla guida. I volontari della Croce Rossa, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid, proporranno anche dei quiz per valutare il grado di consapevolezza dei giovani spezzini sul tema della sicurezza stradale: i dati raccolti verranno poi presentati una volta terminato il progetto.
“L’obiettivo di ‘Saturday night live’ è quello di prevenire l’abuso di alcol tra i ragazzi, promuovendo un comportamento responsabile in modo da determinare una diminuzione degli incidenti stradali e delle sanzioni legate all’abuso di sostanze psicotrope prima di mettersi alla guida – ha spiegato il Presidente della Croce Rossa spezzina Luigi De Angelis – Grazie al sostegno dello SNA e dei partner economici Aby Broker e Doctor Glass, saremo in grado di far capire ai ragazzi che anche un singolo comportamento sbagliato può causare conseguenze fatali”. De Angelis ha ringraziato inoltre per il sostegno iniziale Parodi e Salerno Assicurazioni.
Il Presidente dello SNA Demozzi si è detto “onorato di partecipare all’iniziativa perché la diffusione della cultura assicurativa e della sicurezza stradale rientra appieno negli scopi sociali del Sindacato. Un Paese civile ed evoluto come il nostro non può assistere passivamente alla strage che ogni anno si compie sulle strade italiane e in particolare al sacrificio di giovani vite spezzate del consumo di alcool e stupefacenti che trasformano la guida del “sabato sera” in una sorta di roulette russa ove la posta in gioco è la sopravvivenza. Tutti siamo chiamati a fare la nostra parte”.
“La movida sicura è uno dei grandi obiettivi di questa Amministrazione – ha dichiarato il Sindaco Pierluigi Peracchini – consapevoli che l’unione fa la forza, è imprescindibile che il Comune collabori fattivamente con Prefettura, Questura, tutte le forze dell’ordine e associazioni di volontariato locali per prevenire l’abuso di alcool e di sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovani. L’uso smodato di alcool fra i giovani purtroppo è un problema sociale serio di cui tutti dobbiamo prenderci carico: occasioni come queste, e ringrazio la Croce Rossa Italiana – Comitato della Spezia, contribuiscono in modo sostanziale a invertire questa tendenza, incontrando i giovani sul territorio e facendo capire loro il valore della vita”.
Per il Prefetto Maria Luisa Inversini “la sicurezza sulle strade passa soprattutto dalle condotte responsabili da parte di ciascuno di noi. Per questo ogni momento di riflessione sui comportamenti alla guida diventa fondamentale – ha aggiunto il Prefetto – ed ancora di più lo è ogni iniziativa che permetta ai giovani di acquisire una sempre maggiore consapevolezza delle conseguenze di certi atteggiamenti sbagliati e della necessità di rispettare le regole. “Saturday night live” va in questa direzione: è necessario avere sempre presente che è giusto divertirsi, passare serate in allegria ma sempre in maniera responsabile. Mettersi alla guida in condizioni non ottimali o dopo avere bevuto o assunto droghe significa porre a rischio la propria e l’altrui vita”.
Anche l’Assessore Gianmarco Medusei ha sottolineato l’importanza di iniziative volte a garantire una movida sicura in centro: “Troppo spesso assistiamo a un consumo eccessivo di alcol tra i ragazzi, anche in giovanissima età, che talvolta sfocia in episodi di vandalismo e malamovida: è il fenomeno del cosiddetto binge drinking, che porta molti giovani ad assumere più bevande alcoliche in un intervallo di tempo molto breve. Oltre ad avere un impatto negativo sulla salute, questo comportamento può anche portare a conseguenze fatali se ci si mette alla guida. Per questo accogliamo con favore iniziative come questa, che cercano di coniugare il divertimento con la sicurezza e la tutela della salute”.
I DATI
Secondo i dati dell’Istat, la fascia d’età compresa tra i 16 e i 29 anni è una delle più colpite dagli incidenti stradali. In particolare gli incidenti gravi provocati da conducenti in stato alterato o d’ebbrezza sono più frequentemente rilevabili nelle ore notturne del venerdì e sabato.
Per quanto riguarda la provincia della Spezia, nel 2019 si sono verificati in totale 1.747 incidenti stradali (1704 nel 2018), di cui 1.052 con soli danni a cose (1.021 nel 2018), 687 con feriti (682 nel 2018) e 8 con esito mortale (6 nel 2018). Più nel dettaglio, nel 2019 i controlli per guida in stato di ebrezza con esito positivo sono stati 242 (223 nel 2018), mentre le patenti ritirate sono arrivate complessivamente a quota 700 (673 nel 2018).

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.