Giani a Massa per la consegna del report della Consulta provinciale delle persone disabili

Ad accompagnarlo il consigliere regionale Giacomo Bugliani

0
321

“Quello per l’accessibilità dei disabili ai mezzi di trasporto pubblico locale è un progetto che mi piacerebbe fosse esteso a tutti i capoluoghi di provincia della Toscana con Massa e Carrara come città guida”. Eugenio Giani, candidato della coalizione di centrosinistra alle prossime regionali, è così che vede il progetto sull’accessibilità ai mezzi di trasporto pubblico illustrato stamani dalla Consulta provinciale Disabilità di Massa e Carrara che oggi ha presentato al palazzo Ducale di Massa il rapporto finale. Una sorta di progetto pilota da estendere al resto della Regione.

“Devo dire – spiega Giani- che ho trovato nella Consulta una vera attività proiettata a mettere in campo   misure concrete che possano intervenire nel vivere quotidiano delle comunità per rendere l’accessibilità e quindi la comunità accogliente verso i disabili ad un livello più alto. Questo progetto per l’accessibilità ai mezzi di trasporto pubblico locale – prosegue Giani-  lo voglio trasmettere un po’ in tutti capoluoghi di provincia toscana.  Nasce da Carrara,  ma fa di Massa e di Carrara una sorta di città guida per gli interventi per i diversamente abili che possono essere fatti in tutte le realtà toscane. Una realtà provinciale – conclude Giani- che diventa punto di riferimento per la Toscana. In Toscana, ha proseguito Eugenio Giani, abbiamo une delle normative in materia che ci pone tra le prime regioni. Il problema è quello di andare oltre la dimensione formale della legge per rendere possibile la realizzazione di una vita che consenta alle persone con disabilità di sentirsi parte integrante della società. Dobbiamo cogliere le opportunità di azioni positive che fanno della diversità una valorizzazione per tutti”.

Giani ha proseguito la tappa massese all’Ospedale pediatrico di massa. “Un’eccellenza di cui tutta la regione si può vantare – ha aggiunto Giani – .Da valorizzare e sostenere assolutamente. Lavorerò perché a Massa Carrara nessuno possa sentirsi la periferia della toscana. Lo farò sostenendo eccellenze come Opa e intervenendo nel rimuovere i problemi “

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.