Polizia, i controlli nella prima settimana di esodo estivo

0
192

Con l’inizio del periodo di vacanze, che ha fatto registrare l’arrivo di villeggianti e turisti diretti sul litorale, sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio nell’intera provincia,  inclusi i nodi strategici della mobilità stradale, autostradale e ferroviaria, a cura della Questura, del Commissariato P.S. di Sarzana e di tutte le Specialità della Polizia di Stato, con il concorso del Reparto Prevenzione Crimine Liguria inviato per più giorni da Genova a rinforzo.

Nella sola settimana che si è appena conclusa, complessivamente, la Polizia di Stato ha identificato sul posto n. 1174  persone, di cui ben 671 a La Spezia e Sarzana, a cura del  solo personale della Questura e del Commissariato P.S.  250 i riscontri nell’ambito del monitoraggio Covid per la verifica del rispetto delle misure sanitarie in atto. 413  i veicoli controllati su strada.  

Nell’arco della settimana, sono state altresì eseguite 3 misure cautelari ( 2 obblighi di dimora e un divieto di avvicinamento), denunciate complessivamente 11 persone di cui 2 per maltrattamenti, 1 per atti osceni ed i restanti per reati predatori, segnalati all’AG 2 giovani per aver violato misure cautelari alle quali erano appena stati sottoposti, emessi 6 Avvisi orali del Questore nei confronti degli autori di recenti fatti criminosi,  taluni già gravati da precedenti penali e di polizia e avviato 1 nuovo procedimento per atti persecutori. 46 le persone sottoposte a fotosegnalamento.

I dispositivi di prevenzione e vigilanza, così rinforzati e che proseguiranno per tutta l’estate, sono coordinati dalla Sala Operativa della Questura, che è in linea con le Sale operative di Polizia Stradale, Ferroviaria, Frontiera e Postale, oltre che interconnessa con quelle delle altre Forze di Polizia, per l’immediata attivazione delle risorse necessarie.

A pieno regime in Questura anche l’attività di ricezione dell’utenza presso gli sportelli di polizia amministrativa, passaporti, licenze, armi e Ufficio Immigrazione, dove sono in corso le procedure per la regolarizzazione. 

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.