Il 2 luglio un presidio sotto il Comune di Carrara con Athamanta e le realtà del territorio per difendere le Alpi Apuane

0
223
Cave marmo Alpi Apuane

Riceviamo e pubblichiamo:

Athamanta, insieme alle realtà politiche e associative sorte in difesa del territorio Apuano, si riunirà a partire dalle ore 18 sotto il Comune di Carrara il 02/07/2020, per manifestare pubblicamente contro il Regolamento degli Agri Marmiferi di Carrara nella giornata durante la quale è prevista l’approvazione del testo.

Partendo dai capisaldi che già avevamo illustrato durante la due giorni organizzata a fine gennaio all’Ex Ospedale San Giacomo a Carrara, – spiegano da Athamanta ripercorrendo le tappe del percorso di studio sul Regolamento degli Agri Marmiferi – insieme a tutte le realtà che avevano partecipato alla manifestazione in difesa delle Apuane del 4 gennaio scorso, durante il lockdown abbiamo costruito un percorso di formazione e informazione sulla riproduzione delle dinamiche del capitalismo estrattivo nelle Alpi Apuane ed in particolare sullo sfruttamento del territorio e delle risorse comuni e l’impoverimento economico, culturale e ambientale che ne sono dirette conseguenze”.

Il 7 maggio Athamanta ha coinvolto in un’assemblea pubblica oltre 60 esponenti delle realtà territoriali, sia associative che singole, che si occupano di ambiente e territorio nell’area apuo-versiliese per la discussione del Nuovo Regolamento degli Agri Marmiferi di Carrara che sarà all’ODG del prossimo Consiglio Comunale.

Durante l’assemblea pubblica – continua Athamanta – ci siamo posti l’obiettivo di analizzare tutti i fattori in gioco, convinti che questo sia il miglior approccio per porre le basi della trasformazione necessaria per un futuro in cui la contrapposizione tra lavoro ed ambiente non veda soccombere ulteriormente le istanze vitali di quest’ultimo sotto i devastanti colpi del profitto e del ricatto occupazionale. Il nostro obiettivo, condiviso con le associazioni del territorio è quello di offrire una riflessione sulla gestione del territorio e delle sue risorse”. 

Grazie al prezioso patrimonio di conoscenze e di esperienze dei partecipanti abbiamo contribuito alla nascita di un percorso condiviso per la tutela del territorio e delle Alpi Apuane. Siamo convinti che la difesa del territorio non sia materia da delegare a istituzioni che hanno già ampiamente dimostrato il loro fallimento e che confermano, nell’articolazione di questo Nuovo Regolamento, la totale inadeguatezza dei presupposti su cui oggi si basa la gestione del territorio.”  

Le realtà coinvolte scenderanno in piazza congiuntamente in occasione del prossimo Consiglio Comunale: “Si tratta di un sistema ormai completamente asservito al mercato e al profitto che non tiene conto dei bisogni delle persone e dell’ambiente. È indispensabile uno sforzo collettivo per la costruzione di un percorso condiviso che sappia coinvolgere chi abita questo territorio e che metta a sistema tutti gli aspetti dello sfruttamento: devastazione ambientale e disoccupazione, dalle montagne alla zona industriale; dissesto idrogeologico e alluvioni, impoverimento culturale ed economico e il conseguente abbandono della città, dalla sanità alla scuola, ai teatri, ai cinema. Tutti volti dello stesso mostro che in nome del profitto sta distruggendo la comunità di oggi e di domani.”

Athamanta ricorda che durante la manifestazione sarà messo a disposizione un microfono aperto agli interventi del pubblico. Tutti coloro che volessero partecipare sono invitati a rispettare le disposizioni previste delle Autorità rispettando le distanze di sicurezza e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Athamanta ricorda che il Documento di analisi critica del Nuovo Regolamento degli Agri Marmiferi di Carrara, condiviso con le realtà che hanno partecipato alla discussione e che lo hanno sottoscritto, è disponibile sul sito www.athamanta.wordpress.com. Sul sito sono riportati i contributi di tutti coloro che hanno preso parte alla discussione.

Fridays For Future Carrara

Casa Rossa Occupata

Legambiente Carrara

L’Altezza della Libertà

Grig-Gruppo Intervento Giuridico onlus

Circolo Culturale Anarchico Gogliardo Fiaschi

Medicina Democratica-coordinamento toscano

Italia Nostra Apuo-Lunigianese

Coordinamento l'acqua di tutti

Associazione consumatori ADiC Toscana

Accademia Apuana della Pace

Collettivo Studentesco Tirtenlá

Fridays for Future Massa

Fridays for Future Pisa

Trentuno Settembre

Tam CAI Massa

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.