Disagi ai Cup: l’Azienda USL si scusa con i cittadini.

0
198

Monica Guglielmi, direttore della zona Apuana, a seguito di segnalazioni pervenute stamani, circa episodi di  disordini avvenuti in alcuni CUP nell’ambito di Massa e Carrara,
in particolare, nel distretto di Bassa Tambura a Massa e nel distretto di Avenza a Carrara oltre a scusarsi per i disagi subiti dai cittadini, interviene su quanto accaduto. “Stamattina i responsabili dei distretti mi hanno informata di alcuni episodi di disordini che si sono verificati all’apertura dei distretti di Massa città e Avenza, causati da una numerosa fila di persone in attesa di poter effettuare le prestazioni agli sportelli CUP.  Dopo un primo momento di concitazione, è stata ristabilita la calma e tutto è rientrato nella normalità”.

“Faccio presente che – prosegue Guglielmi -, a causa del Covid, sono stati chiusi tre distretti nella zona Apuana: quello di Montignoso è stato già riaperto da tempo, quello di Marina di Carrara più recentemente e nei prossimi giorni sarà nuovamente attivo anche il distretto di Villette, attualmente sede del personale USCA (unità speciali di continuità assistenziale, ossia medici ed infermieri di supporto nell’assistenza ai cittadini COVID positivi). Per evitare che riaccadano episodi come quello avvenuto stamani, stiamo valutando nuove ed ulteriori modifiche all’organizzazione”.

L’ASL Toscana nord ovest ricorda che la prenotazione di visite ed esami può essere effettuata tramite il servizio on-line disponibile sul portale della Regione Toscana al link https://prenota.sanita.toscana.it/oppure agli sportelli CUP presenti nelle sedi distrettuali. In alternativa è possibile prenotare: – nelle farmacie pubbliche e private che aderiscono  alle convenzioni regionali per i servizi al cittadino (prenotazione, disdetta, pagamento ticket).

– ai totem- tramite CUP telefonico ai numeri: 0585/493797  dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00; sabato dalle 8.00 alle 13.00. E’ possibile effettuare il pagamento ticket anche dal proprio computer o da smartphone e tablet collegandosi al portale IRIS della Regione Toscana oppure alle casse automatiche e nelle farmacie.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.