Marina di Massa e Montignoso: due arresti dei carabinieri

0
462

Al termine di un movimentato intervento nella frazione di Marina di Massa, i carabinieri della delle volanti della compagnia di Massa sono riusciti ad arrestare un pregiudicato di 55 anni di Montignoso che era riuscito ad introdursi in un’area privata adibita a parcheggio per rubare gli oggetti di valore all’interno delle vetture in sosta.
Proprio dopo aver rubato una piccola somma di denaro dall’interno di una Peugeot 206, il cinquantacinquenne è stato notato dal proprietario del mezzo, che con alcuni vicini di casa ha tentato di bloccare l’uomo.
Nel primo e concitato tentativo di fuga a bordo di una bicicletta, il fuggitivo ha addirittura investito uno dei residenti, che ha riportato lievi lesioni. Solo l’arrivo dei militari dell’Arma allertati dai testimoni dell’accaduto, è riuscito a bloccare definitivamente il pregiudicato che è stato condotto in caserma in stato di arresto con l’accusa di rapina impropria. Il denaro e gli effetti personali sottratti dall’uomo sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Il fermato, al termine delle formalità di rito, è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha convalidato l’arresto ed ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Nella stessa giornata, i carabinieri della stazione di Montignoso hanno arrestato un uomo di 55 anni del luogo, già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova per a diversi reati contro la persona di cui era stato accusato in passato, a seguito del ripristino della carcerazione per l’inosservanza degli obblighi che gli erano stati imposti dall’autorità giudiziaria.
Infatti il cinquantacinquenne, nei giorni scorsi aveva minacciato alcune persone, venendo meno alle regole comportamentali che gli erano state imposte dal giudice. L’uomo è stato quindi trasferito presso la casa di reclusione di Massa.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.