La Spezia e Sarzana: controlli della Polizia ai “Compro Oro”

0
245

Intensa settimana di controlli disposti dal Questore della Spezia presso le attività commerciali di ‘compro oro’ ubicate nei comuni di La Spezia e Sarzana.
Il personale della Divisione Polizia Amministrativa della Questura spezzina ha effettuato una serie di controlli, coordinati dal Funzionario della Divisione Polizia Amministrativa, volti a verificare la regolarità di attività particolarmente sensibili in questa delicata fase, punto di riferimento di chi vi si rivolge per mitigare gli effetti della crisi economica, spesso si tratta di famiglie, e che va assolutamente preservato da qualsiasi forma di speculazione.

Complessivamente verificati 14 esercizi, di cui 3 sanzionati per le irregolarità rilevate.
I controlli amministrativi sono iniziati lunedì 25 maggio e terminati nel pomeriggio di ieri. Presso un’attività sita a La Spezia in Piazza Cavour, lunedì 25 è stata accertata la presenza di alcuni oggetti in oro che non risultavano opportunamente registrati, e pertanto il titolare, in violazione dell’art. 6 del D.Lgs 92/2017, è stato sanzionato ai sensi dell’art. 10 comma 2 del medesimo decreto con la sanzione amministrativa di euro 2.000.

Gli accertamenti sono proseguiti nel pomeriggio a Sarzana presso altre 2 attività e presso un “compro oro” di via Landinelli, ove veniva accertata la mancata acquisizione delle copie dei documenti d’identità dei clienti, in formato cartaceo o elettronico, in ordine alla quale il titolare dell’attività, avendo violato l’art.4 c.1 del DLgs 92/17, veniva sanzionato ai sensi dell’art. 10 comma 2 del predetto decreto con la sanzione amministrativa di euro 2.000.

In ultimo il 28 scorso, il titolare dell’attività di “compro oro” sito in questa via di Monale veniva sanzionato ai sensi della normativa per 2.000 euro, per irregolarità nella gestione della registrazione delle schede contenenti i dati delle persone che avevano ceduto l’oro, atti importanti a garanzia della trasparenza e regolarità delle operazioni.
I controlli proseguiranno nelle prossime settimane estesi anche ai restanti comuni della provincia.

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.