Il sindaco della Spezia Peracchini incontra il nuovo Prefetto Maria Luisa Inversini

0
288

Questa mattina il Sindaco Pierluigi Peracchini ha ricevuto a Palazzo Civico la visita del nuovo Prefetto della Spezia, Maria Luisa Inversini, che da ieri si è insediata a Palazzo del Governo.

Un incontro conoscitivo durante il quale il Sindaco ha illustrato alla dottoressa Inversini le eccellenze locali, i provvedimenti sindacali adottati per rendere maggiormente sicura la nostra Città e le problematiche che ancora oggi insistono sul territorio, come per esempio il nuovo ospedale cittadino, la centrale Enel, l’appalto bloccato della Variante Aurelia per il quale Peracchini nei giorni scorsi ha scritto a Anas, la presenza di discariche in attesa da anni di essere bonificate.

Il Prefetto Inversini, percorrendo la sua brillante carriera lavorativa che l’ha vista negli ultimi 10 anni Presidente della Commissione per il riconoscimento della protezione internazionale di Milano, ha focalizzato l’attenzione sulla sicurezza e sulla legalità cittadina, in particolare sulla movida spezzina. A tal proposito il Sindaco Peracchini ha ricordato la recente ordinanza di divieto di vendita, anche da asporto, e alla detenzione di bevande alcoliche e bevande in bicchieri di vetro nel Quartiere Umbertino, dalle ore 18 di tutti i giorni alle ore 6 del mattino successivo, così da reprimere eventuali episodi di pericolo per la cittadinanza, e le misure di sicurezza adottate per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid19.

«A nome di tutta la Città della Spezia dò il benvenuto alla nuova Prefetto Inversini – dichiara il Sindaco Peracchini – augurandole buon lavoro e confermando la piena e massima collaborazione e vicinanza istituzionale. Siamo in un momento molto delicato perché siamo in piena fase due e la Città deve essere accompagnata verso una progressiva condizione di normalità. Determinante, in questo processo, sarà proprio la sinergia fra le istituzioni e la loro presenza sul territorio. L’occasione di incontro è stata proficua per un dialogo a tutto campo sulla Città, dal punto di vista sociale ed economico, ed è stato utile per approfondire i numerosi temi di comune interesse che vedranno impegnati Prefettura e Amministrazione comunale».

Sostieni Eco della Lunigiana

Uno dei nostri obiettivi è garantire un’informazione di qualità online. Con il tuo contributo potremo continuare a mantenere il sito di Eco della Lunigiana libero e accessibile a tutti.